Insurance Trade

Scenari di condivisione delle relazioni

Il modello di business rappresentato dalle piattaforme è oggi al contempo la più grande opportunità e la più grande minaccia per gli operatori assicurativi tradizionali. Comprenderne i meccanismi di funzionamento e di generazione del valore è un passo imprescindibile per ogni assicuratore

05/02/2019
Le piattaforme hanno già cambiato le nostre vite come cittadini, consumatori, dipendenti o executive; e hanno tutti i requisiti per portare ulteriori importanti cambiamenti. La cosa più rilevante in merito alle piattaforme non è tanto chiedersi se una realtà come Amazon entrerà nel comparto assicurativo, quanto comprendere le dinamiche e l’enorme e repentino impatto che queste stanno avendo nella maggior parte dei settori industriali. A prescindere da quali attori potranno essere protagonisti, è difficile immaginare che un settore come quello assicurativo non venga anch’esso coinvolto, o travolto, da questi nuovi modelli.
È importante comprendere come il business delle piattaforme, si pensi ad Uber o Airbnb, abbia potuto generare una disruption e in alcuni casi dominare ampi settori tradizionali in pochi anni. Interessante è anche comprendere come le piattaforme possano prosperare con l’impiego di pochissimi dipendenti se paragonate agli incumbent.
I risultati delle piattaforme sono incredibili, e assolutamente inattesi se paragonati ad altri modelli di business. Si pensi ad Uber che in cinque anni dal lancio nel 2009 è stato valorizzato 50 miliardi di dollari, o il gigante cinese del retail Alibaba che gestisce quasi un miliardo di prodotti senza avere un magazzino con un singolo articolo. Oppure Facebook che, con oltre un miliardo e mezzo di utenti regolari che guardano notizie, immagini, è la più grande media company al mondo senza che produca un singolo contenuto.

L'informazione come valore
Com’è possibile che importanti settori siano stati conquistati mese dopo mese da nuovi business che non dispongono di quelle che tradizionalmente sono considerate le risorse chiave per avere successo? Come è possibile che questa dinamica stia interessando un settore dopo l’altro? 
La risposta sta nelle piattaforme: sono un nuovo modello di business che utilizza la tecnologia per connettere persone, organizzazioni e risorse in un ecosistema nel quale incredibili quantità di valore sono create e scambiate. Altri esempi di piattaforme sono YouTube, eBay, Wikipedia, iPhone, Twitter, Instagram, Pinterest e tante altre ancora; numerose altre trasformazioni di questo tipo stanno per emergere.
Dove le piattaforme trovano terreno fertile per aver successo? Lo trovano in tutti quei settori dove le informazioni hanno un valore fondamentale: in questi casi le piattaforme possono giocare un ruolo.
Già nel 2014 tre delle cinque più grandi aziende per capitalizzazione, Apple, Google e Microsoft, utilizzavano il modello di business della piattaforma. Attualmente molti incumbent stanno faticosamente cercando di avvicinarsi a questo modello di business.
Volendo fornire una definizione di piattaforma, possiamo dire che si tratta di un business che permette la generazione di valore attraverso la relazione tra produttori esterni e consumatori. Le piattaforme forniscono una infrastruttura aperta e partecipativa a supporto di queste interazioni e definiscono le impostazioni di governance. Le piattaforme facilitano lo scambio di beni servizi o una moneta sociale, permettendo la creazione di valore per tutti i partecipanti.
Le piattaforme di oggi sono supportate da sofisticata tecnologia software per connettere produttori e consumatori con assoluta precisione, velocità e facilità, producendo dei risultati che hanno quasi del miracoloso.

Uno spazio per l'assicurazione
Per avere successo nelle piattaforme, gli assicuratori dovranno esaminare attentamente i loro ruoli tradizionali e i loro modelli di business e valutare le opportunità di collaborare con attori di altri settori. Adottare una mentalità nuova sarà una difficile sfida per molti assicuratori, ma chi comprende questo scenario in evoluzione può muovere i primi passi verso la generazione di nuove fonti di entrate.
Gli assicuratori possono svolgere più ruoli in una piattaforma. Ad esempio, la piattaforma di mobilità personale offre una serie di opportunità per espandersi in aree quali l’acquisto di veicoli e gestione della manutenzione, condivisione del viaggio, connettività del veicolo e parcheggio. Di conseguenza, gli assicuratori hanno una serie di opportunità per espandere i loro ruoli.
Poiché le piattaforme consentono e richiedono un focus sulla prevenzione dei rischi, la creazione di partnership sarà una priorità fondamentale.
L’ascesa delle piattaforme coinvolge più imprese che si uniscono in relazioni simbiotiche per ottenere un valore maggiore per se stesse di quanto non possano acquisire da sole. Ad esempio, nel suo tentativo di partecipare alla piattaforma della salute, Apple ha lanciato la piattaforma aperta Healthkit, che offre agli utenti dei dispositivi Apple la possibilità di condividere i propri dati di salute e attività su applicazioni affiliate sui loro smartphone. Questa integrazione consente agli utenti e ai partecipanti del mondo della medicina, inclusi medici, ricercatori, ospedali e sviluppatori di applicazioni sanitarie e di fitness, di accedere a dati preziosi per l’assistenza al paziente, studi di ricerca, marketing e sviluppo del prodotto.

Interagire con il cliente
I nativi digitali hanno dimostrato con successo che la proprietà della relazione con il cliente è un trampolino di lancio per un ruolo ecosistemico, di piattaforma. Il cuore del settore assicurativo è altamente regolamentato, il che conferisce agli assicuratori un vantaggio competitivo grazie alle loro competenze normative e ai loro enormi capitali gestiti.
Gli assicuratori possono sfruttare l’adozione di IoT da parte dei consumatori per creare opportunità per interazioni migliori e più frequenti con i clienti (ad esempio attraverso dispositivi indossabili) e migliorare l’efficienza attraverso l’automazione basata su sensori.

Opportunità da cogliere
Una strategia orientata alle piattaforme può facilitare l’espansione degli assicuratori in aree di attività adiacenti e completamente nuove, utilizzando servizi complementari. Le opzioni includono l’offerta di soluzioni ibride, innovative nell’assicurazione e offerte di servizi con partner di altri settori (ad esempio, manutenzione predittiva, parcheggio intelligente e assistenza preventiva).
L’avvento delle piattaforme è allo stesso tempo una delle maggiori opportunità, e una delle più grandi minacce legate alla digitalizzazione. Non tutti i settori e i giocatori sono ugualmente adatti a perseguire questa opportunità; i grandi assicuratori sono in linea di massima i più adatti a evolversi in orchestratori di piattaforme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti