Insurance Trade

Gdpr, si parte (o quasi)

L'attuazione della delega al governo è stata posticipata al 21 agosto ma questo non vuol dire che la norma non sia vigente da subito

25/05/2018
Entra in vigore la direttiva europea sulla protezione dei dati personali, nota come Gdpr, ma già in Italia c'è il primo slittamento perché l'attuazione della delega al governo è stata posticipata al 21 agosto. Tuttavia, questo non vuol dire che la norma non sia vigente da oggi ma solo che ci sarà una temporanea sovrapposizione tra le leggi italiane sulla privacy e quelle comunitarie sulla protezione dei dati personali.  

Il ritardo nell'attuazione della delega ha diverse paternità: il primis, il decreto di recepimento del regolamento è stato trasmesso dal governo (presieduto allora ancora da Paolo Gentiloni) alle commissioni speciali di Camera e Senato il 10 maggio scorso. Dopo più di dieci giorni di audizioni e raccolte di pareri, le commissioni hanno raccolto molte critiche rispetto al testo del regolamento, anche da parte del garante della privacy, Antonello Soro, tali da non essere ancora riuscite a formulare i propri pareri. 

Conseguenza di questo, il termine del recepimento della delega da parte del governo, che sarà quindi il nuovo governo in carica, slitta dal 21 maggio al 21 agosto, termine ultimo, cosa che comunque non esclude che il recepimento possa avvenire anche prima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

gdpr,
👥

Articoli correlati

I più visti