Insurance Trade

Obbligo Rc dei medici, l'incognita sanzioni

La Fnomceo chiede che non venga applicato alcun provvedimento disciplinare per chi non è assicurato

08/09/2014
Nessuna sanzione disciplinare per i medici e gli odontoiatri che non si assicurano, fino a quando non sarà emanato il Dpr, previsto dal decreto Balduzzi, che dovrà disciplinare le procedure e i requisiti minimi e uniformi per l'idoneità dei contratti assicurativi. È quanto ha chiesto la Fnomceo (federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri) in una lettera inviata al ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. L'obbligo per i professionisti della sanità ad assicurarsi è scattato il 15 agosto scorso in assenza del Dpr che dovrà prevedere, tra l'altro, la costituzione di un fondo per garantire un'idonea copertura assicurativa ai professionisti. Secondo quanto previsto dal Dpr 137/12 (all'art.5), la mancata stipula di una polizza costituirebbe addirittura illecito disciplinare. La Fnomceo non ci sta: Non ci sembra giusto - spiega il segretario della Federazione, Luigi Conte - dare operatività all'obbligo di legge che prevede le sanzioni e non applicare contestualmente l'altro obbligo, vale a dire l'emanazione del Dpr che definisca i requisiti minimi del contratto, oltre a istituire il fondo: elementi di tutela - sottolinea Conte - assolutamente necessari per dare serenità ai nostri professionisti". Secondo Fnomceo, restano ancora da chiarire anche altri aspetti, uno dei quali riguarda le modalità con cui la normativa va applicata agli specializzandi e ai giovani medici inoccupati o disoccupati, o con un contratto atipico, e ai pensionati che, pur non esercitando più l'attività, vogliano restare iscritti all'ordine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti