Insurance Trade

Economia, calma piatta ma non diminuiscono i rischi

Il Pil mondiale poco mosso, nessuno shock in arrivo ma profitti sotto pressione: è questo il 2020 dell’economia mondiale secondo S&P Global Ratings che, in occasione della sua conferenza annuale in Italia, ha illustrato l’outlook anche per il settore assicurativo

15/01/2020
È un’economia mondiale in leggera decrescita, ma con ampie sacche di resilienza, quella descritta da S&P Global Ratings, dove le banche centrali avranno ancora da lavorare e l'eurozona potrà giocare un ruolo maggiore nella dialettica tra le grandi economie, Stati Uniti e Cina. Se n'è parlato diffusamente durante la conferenza annuale della società di rating americana, che ogni anno dedica un appuntamento all'Italia sullo sfondo dell'andamento macroeconomico globale. Durante la conferenza, sono state affrontate le sfide principali che affronteranno i settori corporate, banking e insurance.  
Sylvain Broyer, capo economista Emea di S&P Global Ratings, ha confermato la fase flat che sta attraversando l'economia mondiale. Ma questa stasi non dev'essere certamente scambiata per stabilità, giacché il contesto resta ricco di insidie. A partire dalla grande economia cinese, che nelle previsioni dell'agenzia scenderà sono il 6% di crescita (6,2% nel 2019) nel 2020 e nel 2021 (5,7% e 5,6%). 

Nell'eurozona il rallentamento sarà più contenuto, con una previsione che dall'1,2% del 2019 peggiorerà all'1% nel 2020 per tornare all'1,2% l'anno seguente. Italia e Germania continueranno nei prossimi anni a zavorrare l'area: il nostro Paese cresce dello 0,2% nel 2019, dello 0,4% nell'anno in corso e dello 0,6% nel 2021: cifre asfittiche che, tuttavia, se saranno confermate, ci tengono a galla e mettono al riparo i nostri settori economici da shock particolarmente violenti. 
Spagna e Francia si dimostrano invece più solide, grazie alle riforme fatte negli anni, soprattutto in Spagna, e quelle in corso d'opera del presidente francese Emmanuel Macron. Oltralpe, tre anni consecutivi di crescita all'1,3% sono assicurati, secondo S&P.  

Un approfondimento sui dati e i giudizi presentati da S&P Global Ratings è stato pubblicato oggi, 16 gennaio, su Insurance Daily.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

👥

Articoli correlati

I più visti