Insurance Trade

Ivass, in pubblica consultazione i regolamenti per la semplificazione

C'è tempo fino al 22 aprile per far pervenire osservazioni e commenti

28/03/2014
L'Ivass ha messo in pubblica consultazione sul proprio sito lo schema di regolamento che ridefinisce le misure di semplificazione delle procedure e degli adempimenti nei rapporti contrattuali tra imprese, intermediari e clientela. Il nuovo regolamento si è reso necessario anche dopo l'approvazione delle nuove norme contenute nell'ex decreto Sviluppo bis, convertito in legge il 17 dicembre 2012.

L'Ivass deve provvedere, limitatamente al ramo assicurativo danni, alla definizione di misure di semplificazione delle procedure e degli adempimenti burocratici, soprattutto la riduzione dei documenti cartacei e della modulistica, anche favorendo le relazioni digitali, l'utilizzo della posta elettronica certificata, la firma digitale e i pagamenti elettronici e on line.

A partire dal mese di marzo 2013, il Regolatore ha effettuato una serie di preconsultazioni con l'Ania e con le principali associazioni rappresentative degli intermediari, allo scopo di acquisire osservazioni, proposte e cogliere le esigenze delle categorie. Ne è risultata la necessità, per gli intermediari, di ridurre la documentazione da raccogliere in fase assuntiva e la possibilità di acquisirla una sola volta in caso di più contratti con la stessa impresa conclusi tramite il medesimo intermediario; ridurre la copiosa documentazione che imprese e intermediari devono rilasciare in forma cartacea alla clientela nella fase pre-contrattuale e contrattuale, anche attraverso l'adozione di documenti informativi più sintetici ed efficaci che consentano una riduzione dei costi legati all'emissione e alla stampa della documentazione.
"Particolarmente proficui - scrive infine Ivass - sono risultati anche gli incontri con le associazioni dei consumatori, ritenuti necessari, trattandosi di materia che direttamente incide sui contraenti e sugli assicurati".

La rivisitazione dei Regolamenti Isvap numero cinque, sull'intermediazione assicurativa, numero 34, sulla vendita a distanza di prodotti assicurativi, e numero 35, sugli obblighi di informazione, mira a ridurre gli adempimenti burocratici ma anche a fornire al consumatore lo strumento per poter effettuare una prima valutazione rapida ed efficace del prodotto che si accinge ad acquistare mediante la consultazione, per i contratti relativi ai prodotti dei rami danni, di una apposita scheda sintetica. Quest'ultima non si sostituirà alla documentazione preesistente ma sarà integrata.

Dopo la definitiva approvazione dei nuovi regolamenti, l'Ivass ha previsto un periodo di tre mesi utile agli intermediari per adempiere all'obbligo di dotarsi di posta elettronica certificata e degli strumenti di pagamento elettronico. "Lo stesso lasso temporale - scrive l'Authority - è ritenuto congruo per consentire alle imprese di predisporre la scheda sintetica e metterla a disposizione dei clienti". Il Regolatore si attende una decisa riduzione dei costi e degli oneri amministrativi e burocratici, pur considerando le spese che intermediari, ma soprattutto imprese, dovranno sostenere inizialmente.     

Lo schema di regolamento resterà in pubblica consultazione fino al 22 aprile 2014: semplificazioni@ivass.it è la mail a cui mandare le osservazioni. 
Al termine della fase di pubblica consultazione, oltre alle conseguenti risoluzioni di Ivass, saranno rese pubbliche sul sito dell'Istituto tutte le proposte pervenute, con indicazione del mittente, fatta eccezione per i dati e le informazioni per i quali il mittente stesso richieda la riservatezza, motivandone le ragioni. Il generico avvertimento di confidenzialità del contenuto della email, in calce alla stessa, non sarà considerato una richiesta di non divulgare i commenti inviati. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti