Insurance Trade

Rsa, investimenti dal fondo pensione di Intesa Sanpaolo

Già stanziati 30 milioni di euro per residenze sanitarie assistenziali

19/12/2018
Il consiglio di amministrazione del fondo pensione a contribuzione definita del gruppo Intesa Sanpaolo ha recentemente dato corso per la prima volta a un investimento in residenze sanitarie assistenziali per 30 milioni di euro, all’interno di un importo complessivo deliberato di 45 milioni di euro. Il totale dei nuovi investimenti immobiliari è stato determinato nell’ambito della strategia di asset allocation del fondo pensione.
La scelta è stata dettata soprattutto da tendenze socio-demografiche che stanno trascinando al rialzo l’interesse verso il mercato delle residenze sanitarie assistenziali: l’invecchiamento generalizzato della popolazione sta infatti comportando sempre maggiori difficoltà nel conciliare le esigenze a personali con i bisogni di cura dei congiunti non più autosufficienti, evidenziando la necessità di strutture moderne e qualificate che possano sostenere le famiglie nel loro percorso di vita. Il tutto in un contesto di mercato in cui il sistema pubblico, schiacciato da costi sempre più insostenibili, rischia di non riuscire a mantenere le sue promesse.
La selezione del gestore è avvenuta, con la consulenza di Deloitte Financial Advisory, attraverso una procedura di beauty contest che ha tenuto conto di componenti come veicolo, portafoglio e rendimenti. La scelta è alla fine ricaduta su Ream, Investire, con i quali è già stato completato l’investimento, e Numeria.
All’interno del piano di welfare promosso in azienda, il fondo pensione sta contattando i conduttori delle residenze per sondare la possibilità di attivare convenzioni a favore degli iscritti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti