Insurance Trade

Rc auto, Antitrust archivia l'indagine

L'Agcm ha verificato che non sussistono elementi idonei che confermino un'intesa fra le compagnie al fine di falsare la concorrenza sul mercato delle polizze Rca

29/08/2017
L'Antitrust archivia l'indagine sulla concorrenza nei prezzi Rc auto, confermando che non esiste alcun "disegno collusivo" tra alcune delle principali compagnie, messo in atto allo scopo di falsare il mercato delle polizze. 

L'istruttoria era stata avviata nei confronti di UnipolSai, Generali, Allianz, Axa, Fata e Cattolica, per verificare se ci fosse un accordo esplicito per determinare un aumento dei prezzi dell'Rca in Italia. L'Autorità ha confermato nel suo bollettino che non sono emersi durante l'indagine "elementi idonei a confermare la sussistenza di un'intesa fra le parti aventi per oggetto e/o per effetto di falsare la concorrenza sui mercati relativi alle polizze Rc auto". 

Erano state proprio delle dichiarazioni di top manager assicurativi, che prevedevano in modo concorde un prossimo rincaro dei prezzi delle polizze, a far insospettire l'Antitrust e scattare l'indagine. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti