Insurance Trade

Rischio ambientale, i consigli di Anra

Cinque regole auree per prevenire i danni ambientali

14/03/2017
La tutela ambientale è un tema di crescente attualità per le aziende europee. La direttiva europea sulla environmental liability ha infatti allargato la definizione di danno ambientale, imponendo alle organizzazioni obblighi di prevenzione e di ripristino. Non stupisce pertanto che, come ha recentemente documentato Marsh in una ricerca, le aziende europee stiano correndo ai ripari sottoscrivendo un numero crescente di polizze ambientali.

Su questo solco, si inserisce l’iniziativa di Anra che, nell’ambito del programma Alp, ha stilato cinque regole auree per la gestione del rischio ambientale: dall’identificazione delle potenziali criticità alla mappatura dei processi aziendali, passando per l’individuazione delle modalità di prevenzione e controllo, per la definizione degli scenari di vulnerabilità e la ricerca di soluzione per minimizzare l’impatto di eventuali incidenti. L’iniziativa rientra in un più ampio progetto di formazione che Anra sta promuovendo per fornire le competenze necessarie in materia di tutela ambientale.

“Nei percorsi di formazione che Anra sta sviluppando – spiega Alessandro De Felice, presidente di Anra – si impone sia la parte relativa alla gestione del rischio di inquinamento ambientale, sia viene dato rilievo agli strumenti di trasferimento dei rischi, che proprio in presenza di eventi legati ai mutamenti climatici e dell’ambiente trova una sua concreta applicazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti