Insurance Trade

Insurance Europe: risultato Brexit ci addolora

Sergio Balbinot, il presidente della federazione continentale, chiede alla politica di lavorare per limitare l'impatto della decisione della Gran Bretagna

24/06/2016
“Siamo profondamente addolorati di sentire che il popolo del Regno Unito ha votato per lasciare l’Unione Europea. Ora, speriamo che la politica possa lavorare rapidamente per limitare l'impatto che questo momento d’incertezza avrà sui consumatori e sulle imprese”. 
Questo è il commento di Sergio Balbinot, presidente di Insurance Europe, sul risultato del referendum in Gran Bretagna, che ha visto la vittoria di chi ha voluto che il Paese uscisse dall’Unione Europea (52% leave, 48% remain). 

Intanto da Oltremanica arrivano dichiarazioni che tentano di essere rassicuranti. Il chairman dei Llloyd’s, John Nelson, si è detto “fiducioso che i Lloyd’s possano rimanere al centro del settore assicurativo e riassicurativo specialista globale”, ribadendo la volontà di continuare il rapporto prezioso con i partner europei. 
“Per i prossimi due anni – ha aggiunto – la nostra attività resterà invariata. I Lloyd’s hanno un piano di emergenza e saranno pienamente attrezzati per operare nel nuovo ambiente”.  

La compagnia britannica Aviva, in un comunicato apparso sul proprio sito, sostiene che la decisione di lasciare l’Ue “non avrà alcun significativo impatto operativo sulla società”. 
Infine, il ceo uscente di Axa, Henri de Castries, già a metà giugno aveva avvertito che la probabilità di uscita dall’Ue del Regno Unito sarebbe stata “estremamente alta”, prefigurando “un panorama di forti incertezze”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti