Insurance Trade

L'assicurazione per i motorini può costare più del veicolo stesso""

L'allarme di Corrado Capelli, presidente dell'ANCMA

25/11/2011
Nuovo allarme sul rincaro delle assicurazioni dei motorini. A lanciarlo, Corrado Capelli, presidente di Confindustria ANCMA, l’Associazione Nazionale Ciclo e Motociclo. «Le due ruote a motore – ha detto Capelli - sono penalizzate dagli aumenti spropositati ed ingiustificati delle polizze di RC obbligatoria, nonostante nel 2010 ci sia stata una sensibile riduzione del 9%, rispetto all'anno precedente, degli incidenti nei quali sono coinvolti questi veicoli». «Da tempo – ha aggiunto il presidente - denunciamo una condizione che diventa sempre più difficile per il mercato delle 2 ruote. In molte regioni del centro e del sud Italia il costo dell'assicurazione è praticamente uguale al prezzo di listino dei veicoli più economici e pregiudica il buon esito dei contratti di acquisto». «Riceviamo ogni giorno segnalazioni da parte di concessionari che non sanno più come aiutare i propri clienti a trovare un'assicurazione a prezzi ragionevoli e a volte gli stessi clienti decidono di non ritirare il nuovo veicolo, anche con la perdita dell'anticipo». E in alcuni casi limite non si trovano compagnie disposte a stipulare una polizza. «Non si tratta - precisa Capelli - di fare sterili polemiche con le imprese assicurative, ma di sostenere un mercato che per il 70% è composto da ciclomotori e scooter, dunque da mezzi funzionali a spostamenti in città e per attività lavorative».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

👥

Articoli correlati

I più visti