Insurance Trade

Strutture sanitarie: così variano i sinistri

Lo rivela un'indagine Marsh su un campione rappresentativo del territorio nazionale

Strutture sanitarie: così variano i sinistri hp_stnd_img
Importanti dati emergono dal report MedMal Claims presentato da Marsh. L'azienda, specializzata nella consulenza del rischio e nel brokeraggio assicurativo, ha analizzato 28mila richieste di risarcimento danni dal 2004 al 2010 su un campione di 80 aziende ospedaliere e sanitarie pubbliche pari a circa il 95% dei clienti di Marsh in questo settore. Ne risulta un quadro dettagliato che palesa l'incidenza sulla percentuale di sinistri e sul valore assicurativo dei posti letto di due aspetti: la tipologia di azienda ospedaliera, di base o specialistica, e l'area geografica.
In Italia il valore assicurativo medio di un posto letto negli ospedali pubblici è di 2.690 euro; e in media avvengono 10,15 sinistri ogni 100 posti letto, 2,7 ogni 1000 ricoveri.
Per quanto concerne la tipologia di servizio emerge che nelle aziende sanitarie ed ospedaliere di base, non specialistiche, il tasso è pari a 14,51 ogni 100 posti letto e 4,35 ogni 1000 ricoveri, nei policlinici rispettivamente 21,78 e 5,40. Nelle aziende monospecialistiche infine si verificano 16,47 eventi ogni 100 posti letto e 3,62 eventi ogni 1000 ricoveri.
L'analisi della distribuzione geografica invece evidenzia che i tassi sono più bassi al Nord, dove avvengono 9,72 eventi ogni 100 letti e 1,56 ogni 1000 ricoveri; molto più alti al centro della penisola con 12,70 eventi ogni 100 letti e 1,85 ogni mille ricoveri. Analoghi i dati del sud con 12,44 eventi ogni 100 letti e 2,51 ogni mille ricoveri.

Costi variabili a seconda dei reparti ospedalieri
Il report di Marsh ha permesso di quantificare il costo assicurativo anche per le specialità cliniche maggiormente interessate da richieste di risarcimento danni: chirurgia generale, ortopedia e ostetricia e ginecologia. Per quanto riguarda la chirurgia generale, si stima che a livello nazionale un posto letto costi poco più di 3.061 euro ed un ricovero 82 euro. Mentre in ortopedia il costo lievita a 4.086 euro per posto letto e circa 114 euro per ricovero. Infine per il reparto di ostetricia e ginecologia si registra un costo più elevato per posto letto (più di 6.740 euro), ma piuttosto contenuto per singolo ricovero (106 euro).
Tipologie di rischi ed errori reclamati
In merito alla tipologia dei rischi, più frequenti sono quelli clinici (74%), seguiti dai rischi alla struttura quali eventi in aree comuni, parcheggi o scale (15%); dai danni alla proprietà come oggetti personali o protesi (4% ) e dai rischi professionali (2 %).
Infine, un ultimo dato riguarda le conseguenze derivanti dall'evento che ha determinato la richiesta di risarcimento: al primo posto troviamo le lesioni (79%), seguite dai danni alle proprietà (10%) e dal decesso (6%).
Le principali tipologie di errori reclamati sono errori chirurgici (28%), errori diagnostici (15%), errori terapeutici (13%), cadute di pazienti e visitatori (11%), danneggiamenti a cose (5%) e smarrimenti e furti (4%).
Ma leggendo tra i dati si scopre anche che il 9% dei sinistri riguarda i visitatori, non i pazienti, e il 2% operatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

👥

Articoli correlati

I più visti