Insurance Trade

Risk management e Pmi, una ricerca per capirne le dinamiche

Martedì 5 febbraio al Politecnico di Milano

31/01/2013
Martedì 5 febbraio saranno presentati i risultati del primo Osservatorio sul risk management nelle Pmi italiane realizzato dal dipartimento di Ingegneria gestionale del Politecnico di Milano, nell'ambito della Cattedra di Global risk management, promossa dal consorzio universitario Cineas, in collaborazione con The FinC - the Finance Centre - e Confapi industria.

L'Osservatorio, unico in Italia nel suo genere, ha lo scopo di verificare lo stato dell'arte della consapevolezza dei rischi e la capacità di contenimento che possono avere le piccole e medie imprese italiane. Queste, più di altre, rischiano spesso su mercati sconosciuti e più promettenti, scommettendo in innovazione e ricerca, senza avere, il più delle volte, un adeguato know how alle spalle.
La ricerca ha coinvolto piccole e medie aziende distribuite su tutto il territorio nazionale e appartenenti a ogni settore di attività, investigando anche sulle soluzioni operative utilizzate dal sistema imprenditoriale italiano. L'indagine vuole fare da battistrada e guida di altre survey sull'argomento, vista la carenza di studi di questo tipo in Italia.

Il profilo di rischio delle imprese è alterato molto spesso da fattori di cui gli imprenditori non si accorgono neanche: la crescente complessità del business e la globalizzazione dei mercati, uniti alla stagnazione dell'economia nazionale che porta sempre più a trovare soluzioni innovative e perseguire obiettivi di apertura di nuovi canali di vendita, come la penetrazione di nuovi mercati, sono tutti fattori di rischio importanti. Opportunità, certo, ma legate ad altrettante criticità.

L'Osservatorio per questo si è domandato se le piccole e medie imprese sono pronte a raccogliere la sfida e se chi le guida sia realmente consapevole che le scelte strategiche prese per la competitività comportano rischi sempre nuovi. La ricerca ha cercato di indagare i problemi di identificazione e valutazione corretta dei rischi, nonché gli strumenti e le competenze per gestirli al meglio.

La giornata, per cui è necessario iscriversi, inizierà alle 10 con i saluti di Giovanni Azzone, rettore del Politecnico di Milano, di Adolfo Bertani, presidente di Cineas e di Cristina Masella, direttore del dipartimento di Ingegneria gestionale dell'Ateneo. Seguirà la presentazione dei dati a cura di Marco Giorgino, ordinario della Cattedra Cineas di Global risk management. Il presidente di Cineas poi coordinerà la tavola rotonda a cui parteciperanno: Dario Focarelli, direttore Generale di Ania; Pierluigi Giannico, executive partner di Accenture Management Consulting, Marco Giorgino; Paolo Rubini, presidente di Anra; Mariarosaria Spagnuolo, responsabile Area Salute e Sicurezza sul lavoro di Assolombarda e Stefano Valvason, direttore generale, Confapi industria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti