Insurance Trade

Salute e politica, gli interessi dei baby boomers

Il benessere fisico e le notizie di attualità al centro dell’attenzione dei cittadini di età compresa fra 57 e 75 anni

Salute e politica, gli interessi dei baby boomers hp_wide_img
Le notizie di cronaca, di politica e poi, chiaramente, anche i temi relativi al proprio benessere fisico. Sono questi, secondo una recente ricerca condotta dall’istituto Tips Ricerche in collaborazione con l’Università Cattolica, i principali interessi dei cosiddetti baby boomers. L’indagine, realizzata su un campione di 450 interviste online, si intitola Non dimentichiamoci dei boomers! ed è stata effettuata nell’ambito del progetto Opinion Leader 4 Future, lanciato dall’Alta Scuola in Media, Comunicazione e Spettacolo dell’Università Cattolica e dall’ufficio media relation del gruppo Credem.

Dall’indagine emerge la fotografia di una generazione, quella appunto delle persone di età compresa fra 57 e 75 anni, attenta all’informazione e appassionata ai contenuti di cronaca e politica. La schiera dei boomers, a differenza delle generazioni successive, si distingue per la predilezione per testate giornalistiche come quotidiani, periodici e portali online, ma registra paradossalmente anche una minor fiducia per le fonti informative che utilizza: soltanto per il 20% degli intervistati, per esempio, l’autorevolezza e la storicità dell’editore è un fattore di garanzie. Elevato anche il ricorso a telegiornali e talk show televisivi, soprattutto per entrare nel dibattito di attualità e alimentare il proprio punto di vista.

Queste caratteristiche si riflettono anche sulle strategie di informazione in materia di risparmio e investimenti. I boomers dichiarano infatti di avere tra i propri principali riferimenti gli interventi di esperti e professionisti noti, raccolti sia attraverso i principali mezzi di comunicazione (come televisione e web) sia direttamente nel caso di conoscenza personale. Nel dettaglio, il 63% dei baby boomers considera i professionisti che intervengono pubblicamente sui media e le persone di fiducia come fonte di informazione essenziale. Particolarmente apprezzata l’autorevolezza e l’ampio bagaglio di esperienza, mentre le abilità comunicative digitali, nonché la reperibilità, passano in secondo piano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

👥

Articoli correlati

I più visti