Insurance Trade

Global Insurance Report: +5,1% il mercato assicurativo nel 2021

Secondo l’Allianz Global Insurance Report la crescita caratterizzerà positivamente anche il prossimo decennio con un +4,8% medio annuo. Lo scorso anno l’Italia ha marcato un aumento complessivo del 10%

Global Insurance Report: +5,1% il mercato assicurativo nel 2021 hp_wide_img
Sono tendenzialmente positive le prospettive per il mercato assicurativo nei prossimi anni, sulla scia di una crescita già manifestata nel 2021, anche se l’anno in corso risentirà delle incertezze derivanti dalla guerra in Ucraina con una crescita inferiore di circa l’1% rispetto alle previsioni. Da rilevare in particolare la novità di una crescita dei premi di cui sono state protagoniste Europa Occidentale e soprattutto America del Nord, che da sola registra la metà dell’aumento, dopo che gli ultimi anni avevano mostrato il protagonismo della Cina e dell’Asia in generale.
Lo rileva il "Global Insurance Report", pubblicato ieri da Allianz, secondo cui lo scorso anno i premi a livello globale hanno segnato un + 5,1% generale, con il Vita (esclusa Malattia) a +4,4% e i Danni a +6,3%, per un totale raccolta premi di 4,2 trilioni di euro.

Guardando all’anno in corso, secondo il rapporto di Allianz la raccolta premi globale potrebbe crescere del 4,8%, considerando un tasso di inflazione globale stimato del 6,2%. Il dato del +4,8% è previsto anche come crescita annuale per i prossimi 10 anni, in cui il mercato assicurativo sarà trainato dai megatrend del cambiamento climatico (Danni a +4,6% annuo) e dell’andamento demografico (Vita a +4,9%), per una raccolta premi che segnerà un aumento del 67% (2,8 trilioni di euro) entro il 2032.

A livello continentale, lo scorso anno l’Europa Occidentale ha aumentato la raccolta premi complessiva del 3,6% (Vita +3,8%, Danni +3,3%) per un totale superiore a 1,1 trilioni di euro. La guerra porterà a una frenata nel 2022 (in totale 2,9%) ma la successiva ripresa farà segnare una crescita media annua nel prossimo decennio pari a +3,3% (era stata di +1,6% nell’ultimo decennio).

L’Italia ha fatto segnare nel 2021 un’ottima performance, crescendo di un 10% che non si vedeva dal 2014. A trainare la crescita sono stati i prodotti Vita (esclusa la Malattia) che ha registrato un aumento del 12,5%, mentre i Danni si sono limitati a +2,6% che è positivo in considerazione di un andamento tendenzialmente negativo nell’ultimo decennio. Secondo le previsioni di Allianz, il mercato italiano crescerà nel 2022 del 2,2%, mentre la crescita annua per il prossimo decennio è data a +2,8%, contro il +1,9% degli ultimi 10 anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti