Insurance Trade

Atradius, con vaccini e politiche fiscali l'economia riparte

Secondo l'assicuratore del credito, il pil globale potrà crescere del 5% nel 2021, il settore del commercio 7-8%

Atradius, con vaccini e politiche fiscali l'economia riparte hp_wide_img
I vaccini e le politiche di sostegno fiscale dei governi sono il faro per sperare in una ripresa economica già nel 2021. Questo almeno è l'auspicio dall'Economic outlook di Atradius, tra i principali assicuratori del credito commerciale al mondo, le cui previsioni a breve termine restano, tuttavia, incerte legate appunto all'efficacia delle vaccinazioni e al rischio di una nuova ondata di contagi che potrebbe rinviare la ripresa al 2022. 

Partendo dall'ipotesi di un aumento del pil pari al 5% nel 2021, dopo il -3,9 del 2020, il commercio globale dovrebbe crescere del 7-8% nel 2021, con i Paesi emergenti dell'Asia, guidati da Cina e India, a riprendersi più rapidamente tornando ai livelli del 2019; Europa occidentale e America Latina appaiono invece in ritardo e si riprenderanno solo nel 2022, secondo Atradius; mentre Usa ed Est Europa si collocano a metà strada e supereranno la crisi entro fine 2021.  

Nel dettaglio, le economie avanzate dovrebbero registrare una crescita media del pil al 3,9% nel 2021 dopo un calo del 5% nel 2020, ma ancora un punto in meno rispetto al 2019. Restano però le incertezze nelle due aree principali: gli Stati Uniti dovrebbero crescere del 4,2% nel 2021 , ma il rischio di un nuovo aumento della disoccupazione e dei contagi ridurrebbe il dato al +3,4% già nel 2022. 
Per l'Eurozona la ripresa sarà più lenta dovendo recuperare dal -7,1% del 2020: si dovrà aspettare il 2022 (+4,9%) per tornare ai livelli pre-pandemici. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti