Insurance Trade

Covid-19, Atradius è pessimista sulla ripresa

L'assicuratore globale prevede per il 2020 un crollo del commercio globale pari al 15%

02/07/2020
Atradius prevede per quest'anno una contrazione del 15% del commercio globale: un calo definito drammatico e causato dalla pandemia di Covid-19. Il ritmo della crescita per il 2021, secondo l'assicuratore dei crediti, resterà incerto e dipenderà dall'evoluzione dei contagi. "Il costo economico di questa recessione - si legge nella nota - sarà elevato, dato il suo impatto sui mercati del lavoro, i fallimenti delle imprese e la posizione fiscale dei Paesi". 
Atradius si attende che l'impatto della pandemia sulle economie di tutto il mondo provochi la peggiore recessione dal 1980.

"Le economie avanzate - continua l'assicuratore globale - dovrebbero subire il peso della recessione con un calo cumulativo del Pil del 6,6%. Il Regno Unito, già gravato dalla sua uscita dall'Unione Europea, sta registrando un declino del 10,8%, mentre non si prevede che l'Eurozona si adegui molto meglio, mostrando un calo del Pil dell'8%. Si prevede che gli Stati Uniti e il Giappone registreranno cali leggermente meno drammatici rispettivamente del 6,1% e 6%".

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti