Insurance Trade

Cresce il settore dell’information security

Il comparto ha registrato un aumento dell’11%: il giro di affari si attesta a 1,3 miliardi di euro

06/02/2020
Cresce per il terzo anno consecutivo il mercato dell’information security in Italia: nel 2019 il settore ha registrato un giro d’affari di 1,3 miliardi di euro, in rialzo dell’11% rispetto all’anno precedente. Secondo l’ultima ricerca dell’Osservatorio Information Security & Privacy della School of Management del Politecnico di Milano, gli investimenti sono andati soprattutto in soluzioni di security, capaci di raccogliere il 52% delle risorse e di centrare una crescita del 26% su base annua. Meglio ancora fa l’offerta di servizi, che segna un rialzo del 45% su quanto registrato nel 2018.
In ritardo, invece, l’evoluzione dei modelli organizzativi: il 40% delle imprese non ha ancora istituito una specifica funzione e una figura direzionale dedicata all’information security, demandando le attività al cio e al settore IT. Rimangono minoritarie le aziende in cui la mansione di security riporta a una funzione aziendale diversa dall’IT (17%) o direttamente al board della società (16%).
Resta infine in piena fase di sviluppo il mercato delle polizze informatiche in Italia. In linea con quanto registrato nel 2018, circa un terzo delle imprese ha sottoscritto una qualche forma di copertura assicurativa contro il rischio informatico: il 37% si dice in fase di valutazione, il 23% non è interessato all’acquisto e il 10% afferma di non conoscere l’argomento. Solo la metà delle imprese ha dichiarato di gestire il rischio informatico attraverso un processo di risk management che coinvolge l’intera azienda, mentre il 40% del campione limita il procedimento alla sola funzione IT o ad un’altra singola divisione aziendale. Nel 10% dei casi il cyber risk non viene monitorato in maniera costante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti