Insurance Trade

I broker s’interrogano sul significato di diligenza, coerenza e consulenza

In un evento organizzato da Acb e trasmesso in diretta da Insuarnceconnect.tv, tanti interventi e una tavola rotonda hanno approfondito i temi caldi dell’intermediazione alla luce delle normative, del progresso tecnologico e delle tante interpretazioni del lavoro dei consulenti

I broker s’interrogano sul significato di diligenza, coerenza e consulenza hp_wide_img
Diligenza, coerenza e consulenza, rapporti con i consumatori, offerta assicurativa, tecnologia e confronti con l’Europa. Ma anche normativa, collaborazioni tra intermediari, responsabilità professionale dei broker. Insomma un menù ricchissimo nell’interessante convegno di Acb, dal titolo Rapporti con il cliente. Diligenza, coerenza e consulenza, che si è svolto a Milano in modalità ibrida, cioè in parte in presenza, con una sala piana al 50% per ovvie ragioni di sicurezza, e trasmesso in diretta streaming su Insuranceconnect.tv.  

Tanti gli interventi e i momenti di approfondimento, e su tutti un’articolata tavola rotonda moderata da Maria Rosa Alaggio, direttore di questa testata

C'è tempo per i clienti

L’evento è stato introdotto dal presidente di Acb, Luigi Viganotti, che ha parlato brevemente dei tre poli, diligenza, coerenza e consulenza, attorno cui si è sviluppato il dibattito, ricordando che già solo il fatto di essere professionisti dell’intermediazione “e non distributori” fa del broker una risorsa per i clienti che quindi possono “trovare il giusto contratto”. 

Secondo Viganotti, siamo in un momento in cui “di regolamenti ce ne sono un po’ troppi” e si sta andando verso una pericolosa e inutile burocratizzazione del lavoro dell’intermediario. “Dalle nostre indagini – ha detto – abbiamo verificato che ai broker rimane solo un 25-30% del tempo lavorativo da dedicare ai clienti”, e quindi libero da incombenze formali.

Collaborazioni: a caccia della coerenza 

Prima della tavola rotonda, che ha occupato gran parte del convegno, Patrizia Contaldo, docente presso l’Università Bocconi, e a capo dell’Osservatorio sul mercato assicurativo di Baffi Carefin, ha presentato i risultati di un sondaggio effettuato tra gli intermediari sui temi della coerenza, consulenza personalizzata, sugli strumenti digitali e sulle diverse normative. Le evidenze sono state poi la base per il successivo dibattito. 

Per leggere il resto dell'articolo, scarica Insurance Daily di giovedì 28 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

broker, acb,

Articoli correlati

I più visti