Insurance Trade

Cesia, come cambiano i rischi per gli intermediari professionali

Appuntamento lunedì 28 settembre, in diretta web, per la presentazione dell'Annual Report del Centro Studi Intermediazione Assicurativa. Un evento ricco di contenuti, tra interventi e una tavola rotonda

21/09/2020
Il prossimo lunedì 28 settembre sarà presentato online l'Annual Report 2019 del Cesia, il Centro Studi Intermediazione Assicurativa, l'istituzione creata da Cgpa Europe per promuovere la prevenzione dei rischi di responsabilità civile professionale. 
Si tratta della quarta edizione del report che riepiloga l'attività condotta dal Cesia nell'anno precedente: nel 2019 il centro studi si è concentrato sulla discussione di casi verificatesi nell'attività professionale degli intermediari e sulle pronunce della giurisprudenza relative ai temi che riguardano l’intermediazione. 
Come ogni anno, anche nel 2020 ci sarà un approfondimento del rapporto, in questo caso dedicato ai profili di responsabilità civile dell’intermediario connessi al fatto doloso di un subagente.
Ma quest'anno, vista la situazione eccezionale creata dall'irruzione sulla scena mondiale del nuovo coronavirus, l’Annual Report dedica uno spazio anche agli effetti della pandemia, attraverso un’analisi dell’evoluzione del mercato assicurativo e dei possibili impatti sui rischi di responsabilità civile degli intermediari. 

Ecco l'agenda dell'evento di lunedì 28 settembre: 16:00-16:10, introduzione dei lavori a cura di Lorenzo Sapigni, rappresentante generale per l'Italia di Cgpa Europe; 16:10-16:30, presentazione dell'attività 2019 del Cesia, a cura di Massimo Michaud, coordinatore del centro studi; 16:30-17:15. 
A seguire, un tavola rotonda, dal titolo Cosa resterà del Covid-19: rischi e opportunità per gli intermediari assicurativi nel nuovo scenario, cui parteciperanno: Massimo Michaud; Pierpaolo Marano, membro del Comitato scientifico del Cesia; Sara Landini, membro del comitato scientifico; Anna Carla Nazzaro, professore ordinario dell'Università di Firenze; Maurizio Hazan, avvocato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti