Insurance Trade

Collaborazione tra Yolo e Mansutti per la sicurezza dei rider Just Eat

Dall’on-boarding sulla piattaforma scatta la tutela assicurativa per eventuali lesioni subite e/o danni provocati a terzi durante le consegne

04/06/2020
È stato definito da qualche giorno un accordo tra Yolo e Mansutti in merito alle coperture assicurative per i rider di Takeaway.com, la società inglese che gestisce per Just Eat il servizio online di ordinazione e consegna pasti, già attivo in 13 Paesi europei.
La soluzione scelta da Takeaway.com è l’esito della collaborazione tra la tecnologia Yolo (con la quale è stato sottoscritto un apposito accordo) e le competenze tecniche del broker Mansutti, che ha permesso di integrare le tutele assicurative e gli strumenti tecnologici utilizzati dalla nuova categoria di lavoratori autonomi.
La soluzione ideata di Yolo e Mansutti, totalmente a carico del datore di lavoro, integra la copertura Inail secondo quanto previsto dalle recenti disposizioni legislative e copre il rischio d’infortunio professionale dei rider nonché gli eventuali danni causati a terzi durante la consegna ed è tra le prime polizze parametriche italiane (ad esempio legate all’effettiva durata del servizio). I rider potranno attivarla digitalmente, attraverso la piattaforma tecnologica di Yolo, fin dall’inizio del rapporto di lavoro con Just Eat.
Tomaso Mansutti, ad di Mansutti, ha sottolineato che la soluzione proposta a Takeaway.com, “è frutto del lavoro di squadra ed è importante per l’intero settore del food-delivery, perché garantisce una tutela dei lavoratori essenziale per il regolare svolgimento del business”. Secondo Gianluca De Cobelli, co-founder e ceo di Yolo, “al di là della fase straordinaria che abbiamo vissuto nei mesi recenti, il cambiamento negli stili di vita e di consumo sta portando allo sviluppo di nuovi business che richiedono risposte assicurative fondate su centralità delle tecnologie digitali e flessibilità delle condizioni. La soluzione che con Mansutti abbiamo studiato per Takeaway.com va in questa direzione”.     

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti