Insurance Trade

La corsa di Ping An

Nel 2018 il colosso assicurativo cinese è cresciuto oltre le attese: 16 miliardi di dollari di utile netto (+20,6%)

12/03/2019
Continua spedita la corsa del mercato assicurativo cinese, trainato da un colosso del calibro di Ping An. Il più grande gruppo assicurativo (e bancario) cinese ha registrato lo scorso anno una crescita del 20,6%, al di sopra delle attese. L’utile netto al 31 dicembre 2018 ha raggiunto quota 107,4 miliardi di yuan (16,01 miliardi di dollari), circa sei miliardi di yuan in più rispetto ai 101 miliardi di yuan stimati dagli analisti. Le buone performance sono state ottenute grazie a una forte crescita nel settore vita e nell’assicurazione sanitaria.
Ping An è l’unico assicuratore cinese e asiatico incluso nella lista delle nove compagnie globali di importanza sistemica. È il più grande assicuratore privato cinese nel ramo vita, e continua a beneficiare della crescita strutturale di questo mercato in Cina, grazie non solo ai prodotti vita, ma anche ai servizi sanitari e ad altri servizi finanziari. Il gruppo Ping An è inoltre uno dei più attivi player insurtech e fintech a livello globale. Attraverso la sua OneConnect fintech unit gestisce diversi progetti blockchain ed è attivo nella ricerca su intelligenza artificiale, riconoscimento facciale e piattaforme di identificazione biometrica. Secondo quanto riportato dai media asiatici, l’unità fintech di Ping An potrebbe presto sbarcare sul listino di Hong Kong, con una Ipo del valore di 8 miliardi di dollari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti