Insurance Trade

Aviva community fund: si aprono le candidature

L’iniziativa premia i progetti benefici a sostegno di donne, anziani e salute nelle comunità locali

22/01/2019
A partire da oggi è possibile inviare la propria candidatura per la quarta edizione dell’Aviva community fund, il fondo benefico promosso da Aviva a favore delle organizzazioni non profit attive nelle comunità locali. Quest’anno saranno messe a disposizione 10 donazioni suddivise in due premi per categoria, uno da 20 mila euro e uno da 10 mila euro, e quattro premi speciali della giuria dal valore di 6 mila euro ciascuno, per un totale di 114 mila euro stanziati.
La compagnia ha deciso di dedicare l’attività a tre categorie di progetti che sostengono iniziative a favore della salute, degli anziani e delle donne. Il primo è  AvivAbility – Sostegno alla salute, e riguarda i progetti che sostengono la ricerca scientifica, la prevenzione strettamente connessa a problemi di salute e/o dipendenze, le persone affette da problemi di salute e/o le loro famiglie. Il secondo è Aviva Carer – Al fianco degli anziani, ambito indicato per i progetti volti a facilitare i meno giovani e le loro famiglie nell’affrontare la vita di tutti i giorni, a favorire l’inclusione sociale di anziani soli supportandone la partecipazione attiva alla vita sociale e comunitaria e ad avvicinarli al mondo digitale. Infine, il terzo ambito è Aviva Balance – Donne al centro, riguardante i progetti che supportano le vittime di violenza e promuovono azioni volte a contrastare tali episodi, eliminano le disparità sociali e lavorative e incentivano l’imprenditoria in rosa.
Le candidature dovranno essere presentate entro le ore 18 del 14 marzo attraverso la registrazione e la compilazione del form sul sito www.avivacommunityfund.it
  “Da quattro anni – spiega Arianna Destro, chief customer officer di Aviva Italia – l’Aviva community fund ci racconta storie di valore del nostro territorio. In ogni edizione abbiamo riscontrato grande interesse e impegno da parte delle organizzazioni non profit che attraverso i loro progetti hanno dato voce alle reali necessità delle comunità in cui operano. Per questo Aviva ha scelto di continuare con questo programma di responsabilità sociale che nelle ultime edizioni ha già donato oltre 300 mila euro a supporto di 46 buone cause. Siamo fermamente convinti che il lavoro delle associazioni sia fondamentale per le realtà locali in cui si inseriscono e intendiamo dare il nostro contributo per far sì che possano continuare a realizzare progetti meritevoli”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti