Insurance Trade

Eurovita, ecco il piano strategico 2015-2018

Tra gli obiettivi da centrare entro i prossimi tre anni, una raccolta premi a 1,5 miliardi di euro e un utile a 22,3 milioni

19/11/2015
Il cda di Eurovita Assicurazioni ha approvato le linee guida del Piano d’impresa 2015-2018 della compagnia, e l'avvio del processo di emissione di un prestito subordinato decennale Solvency II eligible sino a nominali euro 40 milioni.
Il nuovo Piano d’impresa 2015-2018, che sarà approvato dal board entro la fine dell'anno sulla base di queste linee guida, prende avvio dalla mission della compagnia (già delineata con il cambio della governance del giugno 2014), che prevede di posizionarsi sul mercato quale piattaforma di servizio indipendente e specializzata per i distributori finanziari di medie dimensioni per il vita nel mercato assicurativo italiano.
I target economico-finanziari del nuovo Piano d’impresa si sostanziano nel focus sull'incremento delle revenues accompagnato dal progressivo incremento del livello di patrimonializzazione.
Il perseguimento strategici consentirà a Eurovita di raggiungere realistici target economico-finanziari: la raccolta premi vita salirà a 1,5 miliardi di euro al 2018, la crescita seguirà un progressivo e sostenibile cambio di business mix che vedrà la quota di ramo III salire dall'11% del 2015 al 38% al 2018, l’utile netto salirà a 22,3 milioni di euro al 2018, il patrimonio netto è previsto in crescita sino a quasi 230 milioni di euro nel 2020, da euro 211 milioni del 2015, determinando quindi un target roe in crescita sino al 10% nel 2018 e rorac stabile attorno al 9% nell'arco di piano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

eurovita,
👥

Articoli correlati

I più visti