Insurance Trade

Allianz vola e raddoppia gli utili a 5,16 miliardi di euro

Il colosso tedesco prevede un utile operativo 2013 a 9,2 miliardi

Allianz vola e raddoppia gli utili a 5,16 miliardi di euro hp_stnd_img
Allianz chiude il 2012 con un utile netto raddoppiato rispetto al 2011 a 5,16 miliardi di euro, dai 2,54 miliardi. L'utile operativo è aumentato del 20,8% nel 2012 a 9,5 miliardi dai 7,9 del 2011. Allianz ha raggiunto e superato il proprio target di profitto operativo che era stato già corretto al rialzo nel mese di ottobre 2012 a oltre 9 miliardi. Allianz ha registrato anche risultati positivi sotto il profilo della raccolta, aumentando i ricavi del 2,7% 106,4 miliardi per il 2012, rispetto ai 103,6 del precedente esercizio.

Tutti i rami hanno avuto crescita a doppia cifra per quanto riguarda il risultato operativo. Il segmento danni ha beneficiato anche di un risultato tecnico migliore, derivante anche da minori perdite da catastrofi naturali. Il vita e salute ha mostrato uno sviluppo stabile dei premi, generando 52,3 miliardi nel 2012, rispetto al 52,9 miliardi dell'anno precedente. Il mercato continua a essere ancora difficile, in particolare nel settore dei prodotti a protezione degli investimenti.

Il patrimonio netto è aumentato a 53,5 miliardi dai 44,9 del 2011. Alla fine del 2012, il solvency ratio di gruppo si attestava al 197%, in crescita di 18 punti percentuali, rispetto al 179% del 2011. Il combined ratio dei dodici mesi è diminuito al 96,3% contro il 97,8%, in calo dell'1,5% anno su anno.

Sembra che ci siano i primi segnali di stabilità della Zona Euro, e alcuni osservatori si aspettano che l'economia mondiale ritroverà un po' di slancio verso la fine dell'anno", ha spiegato il ceo del gruppo tedesco Michael Diekmann.
"Tuttavia - ha continuato - i tassi di interesse dovrebbero rimanere bassi, e ci sono ancora molte incertezze, in primo luogo circa i livelli di debito sovrano e la mancanza di una forte crescita nei mercati sviluppati". Proprio riguardo il mercato del debito Allianz quest'anno ha azzerato l'esposizione verso i titoli greci, diminuito quella verso i bonos spagnoli (da 5,1 a 2,6 miliardi), sui titoli irlandesi (da 500 a 100 milioni), su quelli portoghesi (da 800 a 200 milioni); ma ha aumentato il già cospicuo portafoglio di bond italiani: da 29,3 a 29,8 miliardi.

"Con un cauto ottimismo - ha concluso il numero uno di Allianz - e supponendo che le catastrofi naturali e le turbolenze di mercato non superino i livelli previsti, il nostro target per utile operativo 2013 è di 9,2 miliardi di euro". Il board ha infine proposto un dividendo pari a 4,5 euro con un payout del 40%, in linea con il 2011.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti