Insurance Trade

Allianz Partners, partnership con Uber

Dal gennaio del prossimo anno la compagnia garantirà protezione agli autisti che collaborano con la app e ai corrieri Uber Eats

Allianz Partners, partnership con Uber hp_wide_img
Allianz Partners e Uber hanno annunciano una partnership grazie a cui Allianz Partners garantirà protezione e sicurezza ad autisti e corrieri autonomi che collaborano con Uber e Uber Eats in 23 Paesi Europei, a partire dal primo gennaio 2022.

Le coperture includono diversi indennizzi per mancato guadagno in caso di incidenti in viaggio, infortuni o ricoveri ospedalieri. Inoltre, i partner di Uber godranno anche di notevoli altri vantaggi, come per esempio il congedo per malattia retribuito fino a 15 giorni, indennità di maternità e paternità e indennità per presenza in udienza.

Il Partner protection program, introdotto per la prima volta nel settore da Uber nel 2017, è pensato per soddisfare specificamente le esigenze di autisti e corrieri partner autonomi, che utilizzano l'app Uber per accedere a opportunità di guadagno flessibili. È gratuito e disponibile automaticamente per tutti i partner che soddisfano i rispettivi criteri di idoneità Uber, e tutti i costi sono a carico di Uber.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

👥

Articoli correlati

I più visti