Insurance Trade

Axa Italia fa il suo ingresso nel settore del Superbonus 110%

La compagna inoltre offrirà un servizio di consulenza in ambito tributario per guidare e semplificare l’accesso alle pratiche delle agevolazioni fiscali

Axa Italia fa il suo ingresso nel settore del Superbonus 110% hp_wide_img
Axa Italia fa il suo ingresso nel settore dell’acquisto del credito d’imposta nell’ambito del Superbonus 110%, sistema di agevolazioni fiscali previste dal decreto Rilancio.

I clienti potranno dunque cedere ad Axa il relativo credito fiscale maturato e ottenere la disponibilità economica necessaria per effettuare gli interventi edilizi.  

A fronte di tale cessione, il gruppo riconoscerà il 102% a privati e imprese per i lavori effettuati in regime di Superbonus 110%, ma gestirà anche i crediti relativi ai bonus differenti dal 110% in linea con quanto previsto dal decreto.

Inoltre i clienti riceveranno le credenziali di accesso a un portale, fornito da un primario operatore della consulenza tributaria, per guidare e semplificare l’accesso dei clienti alle pratiche del Superbonus 110%. “Un unico punto di accesso, dunque, per guidarli negli adempimenti burocratici e legali previsti durante tutte le fasi dei lavori”, spiega la compagnia in una nota.

Tra i servizi a disposizione: la possibilità di essere supportati in ogni fase dei lavori e della formazione del credito di imposta, fino al momento della sua cessione ad Axa; il supporto nella gestione delle scadenze e indicazioni sulla documentazione richiesta da caricare in piattaforma; un servizio di help desk di assistenza.

Sul fronte assicurativo, il gruppo mette a disposizione un’ampia tipologia di coperture : dalle Rc professionali per gli asseveratori (geometri, ingegneri e architetti), alle coperture cauzioni relative alla buona esecuzione dell’opera e alla protezione del cantiere durante e dopo i lavori per le imprese edili che eseguono interventi di ristrutturazione (Car all risk, decennale postuma e rimpiazzo d’opera). In più, cedendo il credito d’imposta, le coperture per eventi catastrofali (es. terremoto) saranno detraibili al 90%.

“La sostenibilità – ha spiegato Domenico Martiello, chief distribution officer di Axa Italia e ceo di Quixa – è da sempre al cuore dell’impegno di AXA e rientra tra le priorità del piano strategico Driving Progress 2023, che prevede anche il lancio di prodotti e servizi improntati su comportamenti responsabili e utili a mitigare il cambiamento climatico. Come Axa Italia – ha aggiunto – siamo scesi in campo perché da sempre l’innovazione e la consulenza specializzata e di valore, offerta dalla nostra rete di agenti e partner, sono le basi per essere al fianco dei nostri clienti nella loro vita quotidiana”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti