Insurance Trade

Crescono per Marsh i sinistri cyber

Un report del broker mette in evidenza come nell’area Region Continental Europe nel 2019 le denunce siano aumentate dell’83%

22/07/2020
Secondo un nuovo report di Marsh, il 2019 ha registrato un incremento dell’83% nelle notifiche di sinistri cyber standalone nella region Continental Europe.
Il report, intitolato The Changing face of Cyber Claims e realizzato in collaborazione con CMS e Wavestone, si basa sull'analisi dei sinistri causati da attacchi cyber gestiti da Marsh.
Secondo il report, il 67% delle perdite è causato da attacchi cyber, mentre il 14% è legato ad eventi ransomware (+100% rispetto al 2018). 
Da notare che 71% dei costi associati ai sinistri cyber è legato alle spese per l’assistenza e il ripristino dell’infrastruttura core, un danno che può bloccare l’attività di business per lunghi periodi.
Il report evidenzia che sono soprattutto tre i settori economici che registrano la maggiore incidenza di sinistri: Financial Institutions, con il 21% dei sinistri registrati nel corso del 2019, il Manufacturing (13%) e il settore Communication, Media and Technology (9%).
La nota di Marsh rimarca come sia in crescita il numero di imprese che acquista polizze cyber per disporre di un livello crescente di protezione, incremento correlato anche alle conseguenze indirette della pandemia da Covid-19 e alla conversione dell’operatività in modalità remote working.
👥

Articoli correlati

I più visti