Insurance Trade

Zurich, il Covid-19 costa 280 milioni di dollari

A tanto, secondo i dati trimestrali del gruppo, sono ammontate le richieste di indennizzo legate all'emergenza coronavirus

14/05/2020
Il gruppo Zurich ha ricevuto, nei primi tre mesi dell'anno, richieste di indennizzo per 280 milioni di dollari a seguito di sinistri legati alla pandemia di coronavirus. “L'esperienza e le analisi di scenario suggeriscono che  questo genere di sinistri possano ammontare a circa 750 milioni di dollari per l'intero anno”, si legge in una nota che illustra i risultati semestrali del gruppo. Tuttavia, prosegue il comunicato, “il fenomeno risulta soggetto a particolare incertezza”.
Il gruppo ha totalizzato nel primo trimestre una raccolta danni di 9,8 miliardi di dollari, mettendo a segno una crescita normalizzata del 7%. Alla base del risultato, diffuso praticamente in tutte le aree geografiche, c'è soprattutto un generalizzato rialzo dei premi assicurativi. La nuova produzione vita registra invece un calo normalizzato del 19% e si attesta a 203 milioni di dollari, portando il giro d'affari del comparto a 958 milioni di dollari (-10%). Pesano sul risultano soprattutto le restrizioni adottate per l'emergenza coronavirus in Brasile e nella regione dell'Asia e del Pacifico, cosa che avrebbe comportato forti limitazioni alle strategie di distribuzione face-to-face. Il group ceo Mario Greco (nella foto) appare comunque ottimista. “Abbiamo un modello di business flessibile e resiliente, in grado di consentire al gruppo di adattarsi ai cambiamenti e alle nuove necessità”, ha affermato Greco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti