Insurance Trade

Ecco Dive In, il festival assicurativo della diversità

Da un’idea dei Lloyd’s di Londra, a settembre si terrà anche in Italia l’edizione 2019 dell’evento dedicato alle politiche di inclusione. Collegato alla manifestazione, quest’anno, c’è l’Inclusion Impact Index di Valore D: strumento facile e concreto per misurare l’efficacia delle politiche di diversità e inclusione di un un’azienda. Insurance Connect è media partner

Ecco Dive In, il festival assicurativo della diversità hp_stnd_img
Torna a settembre anche in Italia, il 25 e 26, il Dive In festival: la manifestazione, nata nel 2015 per iniziativa dei Lloyd’s di Londra, che mette a confronto il settore assicurativo sui temi della diversità e dell’inclusione (D&I). Per il terzo anno consecutivo, l’ufficio italiano dei Lloyd’s si fa promotore dell’organizzazione del festival a Milano e sarà anche tra gli sponsor insieme a Oliver James Associates, Chubb, Assiteca, Generali, Aon, Willis Towers Watson, AXA XL, Marsh, PCA Broker e Unipol. Anra patrocinerà l’evento, mentre Insurance Connect sarà il media partner. Il festival è un’occasione per elevare e rafforzare la consapevolezza su queste tematiche e stimolare una visione diversa del settore assicurativo, coinvolgendo tutti gli stakeholder sia all’interno sia all’esterno dell’industry. Dal 2015 a oggi, il festival è molto cresciuto: quattro anni fa, si svolgeva solo a Londra, in 14 eventi sparsi per la città e coinvolgeva 40 relatori; mentre l’edizione dell’anno scorso ha visto la partecipazione di 310 speaker, impegnati in 115 appuntamenti in 27 Paesi. L’obiettivo del festival è avere una portata globale con un’influenza locale. I contenuti sono pensati e creati appositamente dai team locali dove si svolgono i vari eventi: questo garantisce che le differenze culturali siano incorporate nel festival a livello globale e rappresentino l’orizzonte d’attesa presso il pubblico che partecipa al Dive In. 

Quest’anno, si aggiunge anche l’importante iniziativa dell’Inclusion Impact Index di Valore D, strumento che supporta le imprese nel realizzare concretamente gli impegni programmatici del Manifesto per l’occupazione femminile e che rappresenta un ulteriore passo verso l’equilibrio di genere e una cultura inclusiva nelle organizzazioni e nel nostro Paese. L’indice misura l’impatto organizzativo in quattro macro-aree: governance, capacità di attrarre, sviluppare e valorizzare nel tempo i talenti. Compilarlo è semplice, occorre accedere al sito www.iii.valored. it, creare un proprio account e compilare il questionario che si sviluppa attraverso 60 indicatori. A fine compilazione, l’azienda riceve in tempo reale un risultato spiegato e argomentato. Inoltre è possibile confrontare il risultato ottenuto con quello di altre aziende che hanno compilato l’indice, anche personalizzando i parametri di confronto per settore, numero di dipendenti, fatturato, ecc. È semplice quindi conoscere nel dettaglio il grado di maturità della propria azienda sulla D&I e avere un benchmark del settore di riferimento. 
La call to action in Italia è stata lanciata! I risultati aggregati della ricerca sul settore assicurativo italiano saranno presentati il prossimo 25 settembre.

Aiutaci a mappare la Diversity & Inclusion nel settore assicurativo italiano! 

Compagnie e broker sono invitati a compilare l’Inclusion Impact Index di Valore D: strumento facile e concreto per misurare l’efficacia delle politiche di diversità e inclusione. Per ottenere un dato di settore il più completo possibile è importante partecipare! 
Basta accedere al sito www.iii.valored.it, creare un proprio account e compilare il questionario. C’è tempo fino al 18 Luglio 2019
I risultati dell’indagine saranno presentati all’evento Dive In del prossimo 25 settembre. 

Per ulteriori informazioni sull’Index, è possibile scrivere a ulrike.sauerwald@valored.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti