Insurance Trade

Catastrofi naturali, il monitoraggio con l’internet of things

Una start up torinese ha sviluppato un sistema per valutare in tempo reale lo stato degli edifici

07/11/2016
Non solo black box per l’auto e sistemi di sicurezza per la casa. Gli ambiti di applicazione dell’Internet of things nell’industry assicurativa si arricchiscono quotidianamente di nuovi possibili utilizzi. È il caso del sistema messo a punto dalla start up torinese Sysdev, sviluppato per valutare a distanza e in tempo reale l’integrità di una struttura a seguito di un evento catastrofale. Il sistema si basa sull’utilizzo di sensori che trasmettono le informazioni a stazioni di terra, da dove i dati vengono trasferiti a una piattaforma cloud che li elabora e li rende fruibili all’utente grazie a un’interfaccia grafica accessibile da browser quindi da Pc, tablet o smartphone. Un esempio di come la tecnologia, possa offrire soluzioni efficienti e a basso costo per gestire situazioni eccezionali o anche per prevenirle: gli assicuratori, ad esempio, potrebbero validare a distanza i danni, ed eventualmente offrire sconti sulle polizze in caso di installazione del sistema. La start up, fondata nel 2015 da Marco Bonvino, e incubata presso I3P (incubatore di del Politecnico di Torino), si appresta ad affrontare la fase di sviluppo finale del prodotto in vista del lancio sul mercato. La commercializzazione del sistema potrebbe partire già nella seconda metà del prossimo anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti