Insurance Trade

La mediaconciliazione, l'Rca e la Corte Costituzionale

19/03/2012
E' oramai imminente l'entrata in vigore della disciplina della mediazione finalizzata alla conciliazione di cui al D.lgs. n. 28 del 2010 per le controversie in materia di RC Auto e quelle condominiali.
In particolare, con decorrenza 21 marzo 2012, coloro i quali intenderanno promuovere una causa nelle suddette materie dovranno obbligatoriamente esperire il tentativo di mediazione finalizzato alla conciliazione, che costituisce condizione di procedibilità della domanda, presso un Organismo abilitato ed autorizzato dal Ministero di Grazia e Giustizia.

La novità normativa si colloca in un contesto piuttosto travagliato, che ha visto nel corso degli ultimi mesi il susseguirsi di una serie di modifiche legislative tese a rendere più efficace lo strumento della mediazione, anche attraverso l'inasprimento dell'impianto sanzionatorio in essa contenuto, le ultime delle quali contenute nella legge n. 148/2011, conosciuta anche come manovra di ferragosto, e nel decreto legge 22 dicembre 2011 n. 212, dettato in materia di giustizia civile.

Le modifiche legislative sopra delineate si sommano alle questioni di legittimità costituzionale sollevate nell'ambito del ricorso presentato nanti al TAR Lazio da una parte dell'avvocatura, avente ad oggetto l'impugnazione di parte della legislazione in materia di mediaconciliazione, (tra i quali l'obbligatorietà della medesima, per le materie elencate nell'art. 5 del D. lgs. n. 28/2010), la cui decisione, attesa per il mese di febbraio, anche a seguito delle successive questioni di legittimità sollevate da alcune Corti di merito, è stata oggetto di rinvio.

A ciò si aggiungono, poi, le questioni più propriamente connesse alla disciplina dell' RC Auto, tra le quali si segnala quella inerente il soggetto nei confronti dei quali esperire il tentativo di mediazione; sul punto si rammentano, infatti, le questioni sollevate dall'ordinanza n. 180/2009 Corte Costituzionale, secondo la quale, in relazione alla procedura di cui all'art. 149 del Codice delle Assicurazioni, l'azione diretta contro il proprio assicuratore è configurabile come una facoltà e quindi come alternativa all'azione tradizionale per far valere la responsabilità dell'autore del danno.
E' questo, dunque, il contesto nel quale si appresta a debuttare la mediaconciliazione in materia di RC Auto, che terremo attentamente monitorato, anche e soprattutto in relazione a quelle che saranno le determinazioni della Corte Costituzionale.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti