Insurance Trade

Nat-cat, giugno nero in Europa

Perdite a due miliardi di dollari, di cui 1,5 già coperti dal settore assicurativo

12/07/2019
Le forti tempeste in Europa nel mese di giugno hanno presentato un costo economico pari a due miliardi di dollari: di questi, le compagnie hanno anticipato i risarcimenti per oltre 1,5 miliardi. Lo riporta Aon in un report appena uscito.  

La maggior parte di queste perdite proviene da due sistemi diversi. Il primo ha riguardato il maltempo tra il 10 e il 12 giugno, quando grandine, forti raffiche di vento e intense piogge hanno colpito diversi Paesi dell'Europa centrale. Significativi danni da grandine si sono verificati nell'area metropolitana di Monaco di Baviera, con ulteriori danneggiamenti in altre aree della Germania, in Polonia, Slovenia, Repubblica Ceca e nel Nord Italia. 

Un'altra serie di forti tempeste ha interessato l'Europa occidentale e centrale durante il fine settimana del 15-16 giugno. Il sud-ovest della Francia, il cantone di Ginevra in Svizzera, ancora la Germania, parti della Repubblica Ceca e dell'Austria hanno subito i danni maggiori causati dalle tempeste. È stato un inizio d'estate molto attivo per l'Europa poiché le temperature record hanno accentuato i rovesci estremi, soprattutto in Francia e nell'est Europa. Basti pensare che la grandine e i venti forti hanno portato a oltre 730 milioni di dollari di costi assicurati nella sola Germania. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti