Insurance Trade

Ddl Concorrenza, voto di fiducia prima delle ferie

Le commissioni hanno dato il parere di nulla osta sul testo e il governo e i relatori non hanno accolto modifiche, cosa che avrebbe comportato un nuovo passaggio del provvedimento, varato oltre due anni fa, a Montecitorio

28/07/2017
Accelerazione sul ddl Concorrenza, si direbbe. Ieri, 27 luglio, le commissioni Industria e Bilancio del Senato hanno dato il via libera al testo senza modifiche rispetto a quello della Camera. L'approdo a Palazzo Madama è previsto per martedì prossimo, mentre il voto è probabile per il giorno dopo, attraverso la procedura della fiducia. Potrebbe quindi realizzarsi l'obiettivo di maggioranza e governo di approvare finalmente il ddl Concorrenza e di farlo prima della pausa estiva, prevista per giovedì prossimo, 3 agosto. 

Le commissioni hanno dato il parere di nulla osta sul testo e il governo e i relatori non hanno accolto modifiche, cosa che avrebbe comportato un nuovo passaggio del provvedimento, varato oltre due anni fa, a Montecitorio. 
Sono stati quindi bocciati gli emendamenti proposti dal senatore del Pd, Massimo Mucchetti, che aveva, tra le altre cose, provato a introdurre una norma che dava la possibilità di disdettare una qualsiasi polizza danni entro 60 giorni dal tacito rinnovo.  

Le proposte di Mucchetti non sono passate anche grazie all’astensione di alcuni senatori dell’opposizione che hanno permesso quindi al provvedimento di approdare in aula per il voto che, finalmente, sarà definitivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti