Insurance Trade

Violentemente investito, vol. II: 263 indagati

Sequestrati beni per 2,3 milioni di euro

12/07/2017
Nuovo capitolo per l’inchiesta Violentemente investito. Dopo il rinvio a giudizio, a giugno, di 47 imputati, il nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Catanzaro ha posto sotto indagine altre 263 persone: le accuse riguardano associazione per delinquere finalizzata alla truffa ai danni dello Stato, falsa testimonianza, corruzione in atti giudiziari, fraudolento danneggiamento dei beni assicurati e mutilazione fraudolenta della propria persona. 
Il nuovo filone d’indagine, denominato Violentemente investito 2, ha smascherato un sistema di falsi incidenti stradali, che in appena tre anni (dal 2009 al 2012) avrebbe garantito rimborsi non dovuti per 800 mila euro: di questi, ben 190 mila sarebbero stati pagati dallo Stato con il fondo per le vittime della strada.
Al centro dell’organizzazione, secondo gli inquirenti, ci sarebbero gli avvocati Antonio Bressi e Gennaro Pierino Mellea. Per quest’ultimo, che sostiene di non aver ricevuto alcuna notifica dell’indagine, il tribunale di Catanzaro avrebbe pure applicato il vincolo a un patrimonio immobiliare di circa 1,6 milioni di euro. Sequestro e confisca preventiva dei beni anche per Fabrizio Nicoletta, 44enne coinvolto nell’indagine: il patrimonio sequestrato, che include terreni, polizze finanziare, immobili e tre esercizi commerciali, ammonta a oltre 773 mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti