Insurance Trade

Settore motor in ripresa grazie ai prestiti

Secondo il market outlook di Crif quasi l'80% dei prestiti concessi agli italiani è finalizzato all'acquisto di auto o moto

30/06/2017
Grazie alle migliori condizioni del mercato del lavoro e a un recupero del reddito reale disponibile, accedere ai finanziamenti è diventato più semplice per i cittadini italiani. Il trend positivo è guidato dal settore auto e moto: nel 2016 i prestiti finalizzati all’acquisto di questi beni del 21,8%, arrivando a rappresentate il 78,8% del volume totale dei finanziamenti in Italia. 
Nella maggioranza dei casi (80,3%) la richiesta ha riguardato l’acquisto di un veicolo nuovo, piuttosto che usato. Nel caso del comparto auto, la somma media è compresa tra 10 e 15 mila euro con piani di rimborso tra 49 e 60 mesi. Per le moto invece la classe di importo più gettonata è inferiore ai 5 mila euro, con piani di rimborso di durata non oltre i 24 mesi. 
E’ una tendenza che riguarda tutto il territorio, ma con alcune differenze. I tassi di crescita risultano più elevati nel meridione, dove però è più contenuta la quota di finanziamenti destinati all’acquisto di veicoli nuovi, a fronte di una decisa preferenza per l’usato. Fattore determinante potrebbe essere la minore capacità di spesa delle famiglie in queste aree, in cui il tasso di disoccupazione è più alto. In generale, le regioni che hanno registrato gli incrementi maggiori relativamente ai prestiti finalizzati all’acquisto di auto sono state Molise (+31,5%), Friuli Venezia Giulia (+27%) e Veneto (+25,4%), mentre per il comparto moto le performance migliori sono quelle di Valle d’Aosta (+38,1%) e Molise (+36,6%), mentre il mercato è risultato quasi fermo in Trentino Alto Adige (+0,8%) e Umbria (+1,6%).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

auto, moto, credito,
👥

Articoli correlati

I più visti