Insurance Trade

UnipolSai, emissione di bond subordinati per 750 milioni di euro

I proventi destinati a rimborsare anticipatamente i prestiti di Mediobanca. Ieri l'Antitrust Ue ha dato l'ok alla cessione degli asset Milano ad Allianz

11/06/2014
UnipolSai, nella giornata di ieri, ha collocato con successo un'emissione obbligazionaria subordinata, a durata indeterminata, per un ammontare complessivo di 750 milioni di euro. L'emissione, rivolta esclusivamente a investitori istituzionali, ha registrato una domanda pari a tre volte l'ammontare offerto, con ordini che hanno superato i 2,2 miliardi di euro, di cui circa il 70% da parte di investitori esteri.
I titoli pagano una cedola a tasso fisso pari al 5,75% fino alla prima data di rimborso anticipato, prevista per il 18 giugno 2024, dopo di che la cedola sarà variabile e parametrata al tasso euribor a 3 mesi, maggiorato di uno spread pari a 518 bps. Il prezzo di emissione è pari al 100% del valore nominale, e la data del regolamento dei titoli è prevista per il 18 giugno 2014. I proventi dell'emissione, precisa UnipolSai in una nota, sono destinati a rimborsare anticipatamente i prestiti subordinati a scadenza indeterminata erogati in passato da Mediobanca a Fondiaria Sai, Milano Assicurazioni e Unipol Assicurazioni per un importo complessivo pari a 750 milioni di euro, tutti rientranti nel margine di solvibilità disponibile delle società finanziate nei limiti del 50%". Secondo UnipolSai, le operazioni di emissione e il conseguente rimborso, già autorizzato dall'Ivass, oltre a diversificare le fonti di finanziamento e a allungare la durata media dell'indebitamento subordinato della società, "consentono di ottemperare alle misure prescritte in materia dall'Agcm al momento dell'autorizzazione dell'operazione di acquisizione del controllo del gruppo Premafin/Fondiaria Sai, che prevedevano la riduzione dell'indebitamento in essere con Mediobanca per un ammontare complessivo di 350 milioni di euro entro il 2015". Dopo l'operazione, l'incidenza dei finanziamenti subordinati erogati da Mediobanca sul totale dell'indebitamento subordinato passerà dal 72% al 35%. I titoli di nuova emissione saranno quotati presso il Luxembourg Stock Exchange. L'emissione è stata collocata da JP Morgan Securities, Mediobanca e UniCredit.

Milano Assicurazioni, dall'Ue arriva l'ok alla cessione degli asset ad Allianz


Sempre sul fronte UnipolSai, proprio ieri il servizio Antitrust della Commissione Ue ha approvato l'acquisizione, da parte di Allianz, degli asset danni facenti capo alla Milano Assicurazioni, compresa la sua divisione Sasa. La Commissione europea ha concluso che l'acquisizione proposta non solleva problemi di concorrenza dato che le sovrapposizioni tra le attività sono limitate e che sul mercato restano altre compagnie assicurative capaci di esercitare un'efficace pressione concorrenziale su Allianz. Si avvia così alla chiusura uno degli ultimi passaggi formali ancora aperti riguardanti la fusione Unipol-FonSai.

Resta positivo il giudizio dei sindacati sulla fusione

Sull'argomento, sempre nella giornata di ieri, era intervenuto il segretario generale della Fisac-Cgil, Agostino Megale, riconfermando il proprio giudizio positivo sul "valore dell'operazione industriale. Allo stesso tempo - ha poi aggiunto Megale - riponiamo piena fiducia e totale rispetto nell'operato della magistratura e chiediamo al Governo di nominare urgentemente i commissari mancanti in Consob superando la predominanza della presidenza Vegas". Il giudizio positivo, espresso dal sindacato sin dal 2012, è stato "riconfermato con l'ultimo accordo di gruppo. Un giudizio - ha osservato - legato al fatto che si è stati capaci di difendere i livelli occupazionali, salvaguardando anche i 5.000 occupati ex-FonSai a rischio, oltre alle tutele contrattuali e - ha concluso Megale - ai diritti gestendo gli esuberi attraverso il fondo di solidarietà e di sostegno al reddito e all'occupazione".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti