Insurance Trade

Frode assicurativa, finto intermediario a Ragusa

Avrebbe truffato oltre 5000 persone, incassando circa 500 mila euro tra il 2010 e il 2015

30/11/2016
Un cittadino di Vittoria, comune in provincia di Ragusa, è accusato dalla Guardia di finanza di violazione del Codice delle assicurazioni per aver truffato oltre 5.000 persone, fingendosi un intermediario di compagnie di assicurazioni on line. Da una prima perquisizione, le forze dell’ordine hanno trovato nei suoi uffici una contabilità dettagliata, totalmente illegale e non denunciata, per un totale di circa 500 mila euro. 

L’uomo, che non è iscritto al Rui, millantava di essere un agente d’imprese dirette e incassava mensilmente dei compensi dai clienti delle compagnie a titolo di commissione, senza svolgere, chiaramente, alcuna attività.  I fatti per cui il falso intermediario è accusato riguardano almeno il periodo che va dal 2010 al 2015, anni in cui il presunto truffatore operava senza alcun mandato delle compagnie e, come detto, senza essere iscritto al Rui.  

L’indagine è nata dall’approfondimento di una segnalazione di operazioni sospette a fini di antiriciclaggio. In particolare, la Guardia di finanza ha scoperto quello che è definito come uno schedario occulto, nascosto in un locale attiguo a quello in cui la persona denunciata svolgeva la propria attività, e dove erano custoditi alcuni documenti che facevano riferimento alle compagnie per cui sosteneva di lavorare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

frode, truffa,
👥

Articoli correlati

I più visti