Insurance Trade

Business interruption, risarcimenti per oltre 2 milioni di euro

In Italia, ammontano a circa 227mila euro

09/12/2015
Secondo il nuovo rapporto Global Claims Review 2015 di Allianz Global Corporate & Specialty, le interruzioni delle attività, per eventi naturali e non, creano, in media a livello mondiale, danni per oltre 2 milioni di euro - ovvero il 36% in più rispetto ai corrispondenti indennizzi per danni materiali di circa 1,6 mln di euro - mentre, in Italia, la media è di quasi 227 mila euro.

I dati più alti si registrano nel ramo energy (3,96 mln di €) e property (2,21 mln di €), seguiti da engineering (0,9 mln di €) ed enterteinment (0,3 mln di €), ma sono in aumento le cause immateriali delle interruzioni delle attività, quali attacchi informatici, scioperi o pandemie.
A livello globale, tra le 10 cause principali, che rappresentano ben il 90% degli indennizzi BI per valore economico totale, si segnalano incendi ed esplosioni, da cui derivano il 59% degli indennizzi, mentre l’Italia è l’unico Paese in cui prevalgono gli eventi naturali, in particolare, i terremoti (60%).




© RIPRODUZIONE RISERVATA

👥

Articoli correlati

I più visti