Insurance Trade

Comparto danni stabile nei primi tre mesi del 2012

La nuova rilevazione trimestrale dell’Ania evidenzia variazioni minime nella raccolta premi

29/05/2012
Nei primi tre mesi di quest'anno, le imprese di assicurazione con sede legale in Italia hanno raccolto premi nel comparto danni per circa 8,7 miliardi, in lievissimo aumento, pari allo 0,3% in valore nominale, rispetto allo stesso periodo del 2011. Il dato proviene dalla nuova rilevazione a cadenza trimestrale, attivata dall'Ania relativa alla raccolta premi del comparto danni che coinvolge la quasi totalità del mercato assicurativo di tale settore.
Guardando al dettaglio dei diversi segmenti, le variazioni più significative interessano il ramo Rc auto e natanti, in crescita dell'1,4% con 4,4 miliardi di premi raccolti; e il ramo Corpi veicoli terrestri che con un volume premi di 0,7 miliardi registra una contrazione pari al 7% rispetto al 2011. Risultati in linea con il trimestre dello scorso anno per quanto riguarda il settore Auto - con premi pari a 5,1 miliardi - e tutti gli altri rami danni, che raccolgono i restanti 3,6 miliardi del totale, tranne il settore Trasporti (ossia Corpi di veicoli ferroviari, Corpi di veicoli marittimi, Corpi di veicoli aerei, Merci trasportate e Responsabilità civile aeromobili) in calo dell'0,8%.
Infine, la raccolta premi del ramo Rc generale aumenta dello 0,6%, quella dei rami Credito e Cauzione dello 0,4%; il ramo Property (ossia, Incendio, Altri danni ai beni, Perdite pecuniarie, Assistenza e Tutela legale) e i rami Infortuni e Malattia entrambi con una raccolta premi di 1,3 miliardi aumentano rispettivamente dello 0,2% e dello 0,3%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti