Insurance Trade

I sindacati interpellano il Ministro Passera sul futuro di Isvap e Covip

Sul rinnovo della presidenza dell’Autorità di vigilanza le Oo.Ss. chiedono “netta discontinuità con il passato”

I sindacati interpellano il Ministro Passera sul futuro di Isvap e Covip hp_stnd_img
In una nota congiunta diffusa nella serata di ieri, le sigle sindacali dei bancari e degli assicuratori - Fiba-Cisl, Fisac-Cgil, Fna, Snfia e Uilca - hanno richiesto un incontro urgente al ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, e al presidente della commissione Finanza della Camera, Gianfranco Conte, per conoscere le intenzioni del Governo e del Parlamento in merito al futuro di Isvap e Covip. In questi giorni infatti l'Autorità di vigilanza del settore assicurativo e la Commissione di vigilanza sui fondi pensione sono stati oggetti di indiscrezioni giornalistiche circa un possibile spacchettamento" delle loro funzioni tra Banca d'Italia (stabilità degli operatori), Consob (trasparenza) e Antitrust (concorrenza). Progetti analoghi sono già stati tentati in passato sia dal governo Prodi che dall'ultimo esecutivo, ma hanno sempre incontrato notevoli resistenze. In proposito i sindacati chiedono che venga garantita trasparenza, indipendenza e correttezza nell'attività di vigilanza "a maggior ragione in un periodo in cui il settore assicurativo si sta riorganizzando con processi di concentrazione sempre più accentuati" e confermano il loro impegno "nella difesa delle professionalità e dei diritti acquisiti dai lavoratori dell'Isvap e della Covip, anche in un'ottica di tutela generale degli utenti delle assicurazioni e degli iscritti ai fondi pensione".

Infine, un'ultima notazione è espressamente riferita alla scadenza del mandato presidenziale di Giancarlo Giannini, rispetto al quale le organizzazione sindacali auspicano che si proceda "con immediatezza alla nomina di un presidente che presenti caratteristiche di netta discontinuità con il passato, in modo tale da rilanciare il ruolo e l'iniziativa dell'Istituto in termini di prestigio, autorevolezza e indipendenza".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti