Insurance Trade

Zanonato, salvaguardare le reti agenziali

Secondo il ministro sono un elemento importante nella filiera assicurativa

Zanonato, salvaguardare le reti agenziali hp_stnd_img
Anapa e Unapass Rete ImpresAgenzia hanno recentemente incontrato il ministro dello Sviluppo economico, Flavio Zanonato per ribadire come il settore assicurativo possa rappresentare un valido driver per il rilancio dei consumi, a rendere più efficiente l'intervento dello Stato nei servizi del welfare, a sostenere gli investimenti pubblici e delle Pmi, a salvaguardare i livelli occupazionali di settore.

Esprimo forte soddisfazione per il clima sereno e cordiale dell'incontro e per come il ministro Zanonato ha accolto le nostre proposte", ha commentato Vincenzo Cirasola, presidente di Anapa, aggiungendo che con Zanonato si è avuta la possibilità di discutere non solo del tema della Rc auto e della riduzione delle tariffe, ma anche del rinnovo del contratto con l'Ania. Il ministro, ha sottolineato Cirasola, "ha espresso una grossa sensibilità per la salvaguardia e il rispetto delle imprese agenziali che costituiscono una filiera importante dell'attività produttiva italiana".
Le due associazioni hanno ribadito ancora che non ci debba essere nessuna distinzione tra agenti mono e plurimandatari, che la scelta debba essere legata alla volontà del singolo e non imposta per legge. Sul tema della Rc auto, Unapass e Anapa hanno ribadito la necessità di intervenire con una soluzione che incida sul costo dei sinistri e sulle dinamiche delle tariffe, condivisa anche dai consumatori. 

Il settore assicurativo rappresentano a una grande e stabile opportunità di lavoro per oltre 300 mila addetti. "Per questo è importante - ha ribadito Massimo Congiu, presidente di Unapass - che la trattativa riavviata con Ania porti a un esito positivo, nel pieno rispetto della tutela del consumatore, degli obiettivi di piena e libera concorrenza nel settore assicurativo, armonicamente ai principi comunitari ed ai modelli organizzativi presenti in tutta Europa".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti