Insurance Trade

Ulias, le direttive per gli iscritti in Sezione E

In una lettera agli associati, il presidente Sebastiano Spada indica le norme di comportamento durante l'emergenza Covid-19

25/03/2020
Ulias, Unione liberi intermediari di assicurazione Sezione E, ha denunciato "episodi di sciacallaggio" ai danni di alcuni associati perpetrati, così dice l'associazione, da alcuni agenti generali. 
"Naturalmente - si legge nella lettera - questi atti sono stati subito condannati e resi pubblici, come la richiesta ai collaboratori di rinunciare a una parte delle proprie provvigioni, a favore dell’agenzia generale, perché sia chiaro a tutti la gravità dell’atto".

Il documento, a firma del presidente di Ulias, Sebastiano Spada, fa riferimento all'emergenza legata al nuovo coronavirus, ricordando che "nonostante l’emergenza, la direttiva sulla distribuzione assicurativa non è stata sospesa" e che quindi occorre attenersi scrupolosamente alle normative vigenti, "senza tener conto di indicazioni diverse che possano arrivarvi". scrive Spada. 

Anche aprire l'ufficio al pubblico è una "libera scelta", in questa fase, e non c'è alcun obbligo: "laddove decidessimo di aprire - si legge -, nella circolare di Ulias sono riportati gli obblighi che dobbiamo rispettare, come indicato dal ministero della Salute. Stessa cosa per gli orari, che saranno modulati rispetto alle indicazioni delle autorità competenti sul territorio, ma possiamo anche organizzarci per la vendita a distanza".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti