Insurance Trade

UnipolSai unisce previdenza e salute

Grazie alla collaborazione con SiSalute, di UniSalute Servizi, la compagnia lancia un'iniziativa che integra la sottoscrizione di un piano pensionistico con l'accesso a servizi sanitari

19/06/2018
Per chi cerca una forma di tutela per il proprio futuro, l’esigenza non è solo pensare ad una pensione adeguata ma anche avere un occhio di riguardo per la salute. È con una logica simile che UnipolSai sta portando avanti il proprio modello di welfare integrato, forte del supporto e dell’esperienza di UniSalute, società del gruppo Unipol specializzata nelle polizze collettive per fondi sanitari integrativi, casse professionali e aziende, che ha dato vita a UniSalute Servizi, società che eroga i servizi sanitari non assicurativi. Da tempo Unipolsai ha avviato una politica orientata verso i temi del welfare, sia con la promozione di progetti specifici quali il laboratorio “Welfare, Italia”, sia con l’attenzione verso quella quota di spesa sanitaria che le famiglie erogano direttamente e che vale circa 37 miliardi sui 130 complessivi della spesa sanitaria nazionale. 
Attraverso la collaborazione con SiSalute, divisione di UniSalute Servizi, Unipolsai ha lanciato recentemente un’iniziativa con l’obiettivo di valorizzare l’offerta previdenziale attraverso servizi sanitari integrati. 
Dallo scorso maggio, chi aderisce al Pip UnipolSai Previdenza Futura avrà la possibilità di accedere a prezzi vantaggiosi ad una serie di esami, visite e accertamenti diagnostici con finalità anche di prevenzione erogati dalle strutture sanitarie convenzionate con SiSalute (circa 1800). I nuovi sottoscrittori del Pip ricevono infatti in omaggio la Card SiSalute Esami e Visite, che per un anno dà la possibilità di accedere a visite mediche (ad esempio di cardiologia, ginecologia, oculistica, dermatologia, etc) e accertamenti che vanno dagli esami del sangue fino al pap test o a tac e risonanza magnetica. 
Sempre con un occhio al welfare, la formula di UnipolSai Previdenza Futura prevede anche l’accesso a diverse prestazioni una volta raggiunta l’età pensionabile, tra cui il raddoppio della rendita vitalizia in caso di sopraggiunta non autosufficienza (Ltc).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti