Insurance Trade

Sace e Finest, al via piano di agevolazioni per pmi

Dalla partnership anche un convegno per discutere rischi e opportunità

13/06/2012
Internazionalizzazione. Come spesso accade in alcuni momenti ad alcune parole, da termine tecnico, proprio del lessico di imprenditori ed economisti, negli ultimi anni è diventato un leitmotiv della pubblicistica contemporanea, proprio perché da opportunità per pochi l'internazionalizzazione è diventata necessità di molti. Si discuterà dunque delle possibilità di sviluppo, ma anche delle regole e dei rischi connessi all'apertura del made in Italy a nuovi mercati, all'evento organizzato dalla finanziaria Finest in collaborazione con Sace, a Udine e Pordenone, il 21 e 22 giugno. Un appuntamento che coinvolgerà imprese e istituzioni di tutto il Nordest, alla presenza del Ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera; del presidente del Friuli Venezia Giulia Renzo Tondo; del Veneto Luca Zaia e della provincia autonoma di Trento Lorenzo Dellai.

L'obiettivo degli organizzatori vuole essere quello di aiutare le imprese - sollecitate dalla crisi a guardare all'estero per continuare a crescere - a muoversi verso un'internazionalizzazione autonoma e declinata sulle rispettive peculiarità imprenditoriali, capace di essere un volano per lo sviluppo produttivo e occupazionale anche in Italia. Un'esigenza avvertita particolarmente dalle aziende del Nordest, da sempre proiettate sui mercati esteri, ma che - ricorda Simonetta Acri, direttore della sede Sace di Venezia - in questa congiuntura dovranno imparare a gestire le opportunità insieme ai rischi di mercati meno noti e clientela nuova. 

In questo senso, gli strumenti assicurativo-finanziari di Sace possono diventare un alleato strategico per le imprese, consentendo loro "di muoversi in sicurezza in mercati complessi, caratterizzati da elevata volatilità e da rischi sempre più frammentati, migliorando la propria competitività e la propria capitalizzazione".

A questo scopo, Sace ha dato vita ad una partnership ad hoc con Finest che consentirà alle aziende di accedere ad una serie di servizi e di individuare le soluzioni più adatte alle proprie esigenze, con una particolare attenzione ai mercati d'importanza fondamentale per il Triveneto, come i paesi dell'Est e dell'area Csi. Ancora, il supporto di Sace può estendersi all'agevolazione dell'accesso al credito, infatti insieme ai principali istituti bancari ha sviluppatoun programma di finanziamenti garantiti destinati a sostenere i progetti di internazionalizzazione delle Pmi, di cui sono ancora disponibili 1,3 miliardi di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti