Insurance Trade

Allianz Suisse dismette l'amministrazione sinistri di Lugano

Dall'anno prossimo si trasferisce a Zurigo. Sono 17 i posti di lavoro da ricollocare

Allianz Suisse dismette l'amministrazione sinistri di Lugano hp_stnd_img
Dal primo gennaio 2013 Allianz Suisse trasferisce a Zurigo le attività amministrative del comparto sinistri che al momento si trovano a Lugano. Il trasferimento, fa sapere la compagnia del gruppo tedesco, avrà un impatto su 17 posti di lavoro. Ai collaboratori che si troveranno a Lugano senza impiego sarà offerta una ricollocazione analoga presso la sede di Zurigo.

Questo accorpamento ci permetterà di offrire ai clienti un servizio ancora migliore", ha detto Ruedi Kubat, coo di Allianz Suisse, motivando la decisione dell'azienda. "I 17 collaboratori della sede amministrativa ticinese - ha aggiunto - sono una risorsa numericamente insufficiente per poter garantire ai clienti un servizio costantemente elevato. Non va dimenticato che già oggi una buona parte delle chiamate dei clienti ticinesi inerenti un sinistro viene evasa da Zurigo". 

A metà 2013 inoltre Allianz Suisse si trasferirà nella nuova sede di Wallisellen, nei pressi di Zurigo, dove saranno accorpate le funzioni amministrative oggi distribuite tra le varie sedi aziendali. La compagnia comunque non intende disimpegnarsi dalla zona del Ticino, dove operano due agenzie generali, due agenzie principali e oltre 100 dipendenti.

"In Ticino resteranno più di 100 posti di lavoro - ha sottolineato Kubat - tra questi vi sono, ad esempio, le funzioni che richiedono una presenza attiva in loco, come quelle degli ispettori sinistri e degli esperti veicoli. Ai dipendenti interessati dalla misura di accorpamento, Allianz Suisse offre lo stesso impiego o una posizione analoga presso la sede di Zurigo. Naturalmente speriamo che siano in molti ad accettare la nostra offerta per mantenere il know-how in azienda."

Allianz Suisse intende trovare soluzioni per tutti i collaboratori interessati dal trasferimento e ha predisposto un pacchetto di misure di sostegno per chi non dovesse accettare un posto di lavoro a Zurigo, includendo anche la possibilità di un pensionamento anticipato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

allianz,
👥

Articoli correlati

I più visti