Insurance Trade

La digital health varrà 155 miliardi di euro nel 2025

Arriverà a coprire, secondo un rapporto di Roland Berger, una quota di mercato pari all’8% in Europa

12/12/2019
Nel 2025 la cosiddetta digital health, ossia l’insieme delle prestazioni sanitarie completamente digitali, varrà in Europa 155 miliardi di euro e arriverà a coprire una quota di mercato dell’8%. La previsione arriva dalla ricerca Future of health. An industry goes digital – faster than expected, condotta dalla società di consulenza Roland Berger su un campione di 400 esperti internazionali.
Secondo i risultati del rapporto, particolarmente sfruttato sarà il contributo dell’intelligenza artificiale, che potrà avere un peso importante in mansioni come il monitoraggio digitale, la prevenzione e la diagnosi. Più in generale, la società stima che il 20% delle prestazioni sanitarie potrebbe essere sostituita da soluzioni di intelligenza artificiale entro il 2025.
A fronte di una presenza sempre più massiccia delle cosiddette big tech, l’80% degli intervistati ha affermato che le compagnie assicurative saranno le vere protagoniste della rivoluzione: in particolare, la digitalizzazione consentirà elaborare nuovi indicatori e i clienti potrebbero essere portati a condividere i dati sulla propria propia salute in cambio di uno sconto sul premio assicurativo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I più visti