Insurance Trade

Cina, crescono le compagnie straniere

Ad aprile le imprese estere detenevano una quota di mercato del 6,48%

21/06/2019
Cresce la quota di mercato delle compagnie straniere in Cina. Ad aprile, stando ai numeri diffusi ieri dalla Insurance Association of China, le assicurazioni estere detenevano il 6,48% dei premi complessivi, segnando un rialzo dell’1,78% su base annua. La Cina, ha reso noto l’associazione in un comunicato stampa, spera ora di attrarre ulteriori investimenti stranieri per rafforzare e consolidare il settore assicurativo nel proprio paese.
L’annuncio non costituisce una grande novità. E arriva all’indomani di una serie voci che hanno più volte accostato colossi del mercato europeo e statunitense al mercato cinese. Lo scorso novembre, per esempio, il gruppo Allianz ha ricevuto l’ok alla costituzione di Allianz China, prima compagnia totalmente straniera a operare con una sede in Cina. Più recentemente, ad aprile, un’indiscrezione della Reuters ha parlato di un imminente ingresso di alcune compagnie straniere, fra cui anche Generali, nel mercato previdenziale cinese: il business complessivo del settore si aggirerebbe attorno ai 1.600 miliardi di dollari.
Secondo le stime dell’Insurance Association of China, il mercato assicurativo cinese contava a fine 2018 asset complessivi per 18,3 trilioni di yuan (2,3 trilioni di euro), mentre i premi ammontavano a 3,8 trilioni di yuan (488 miliardi di euro).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti