Insurance Trade

Dagli over 65 un’opportunità per le compagnie

L’Italia è fanalino di coda: le assicurazioni coprono solo l’1% della spesa per gli anziani

10/10/2018
Più attenzione verso gli anziani, per beneficiare del boom della silver economy. In Italia la spesa complessiva annua per mantenere per una persona sopra i 65 anni è in media di 44mila dollari (circa 38mila euro), mentre la spesa complessiva annua per tutti gli over 65 è di 600 miliardi di dollari (circa 520 miliardi di euro). Di questi solo l’1% è coperto dalle assicurazioni. Il 14% è autofinanziato dal risparmio degli italiani, a cui si aggiunge un altro 11% coperto direttamente dai redditi di famiglia. Il restante 74% è sulle spalle dello Stato. I dati fanno parte della ricerca Who is paying for ageing? che Swiss Re ha presentato oggi a Milano, in occasione del convegno Proteggiamo il nostro futuro: aggiungiamo Vita ai nostri anni, presso il Centro Svizzero. Dallo studio emerge l’alto potenziale per le compagnie italiane. Nel Belpaese il binomio famiglia-Stato ha il tasso di spesa più alto del mondo, mentre si rileva uno tra i più bassi per quanto riguarda il carico sulle assicurazioni. Per esempio, in Francia le assicurazioni coprono il 3%, in Germania il 2%, in Australia e Canada il 5%, in Olanda, Regno Unito e Giappone il 7%, negli Stati Uniti si arriva all’11%. Per questo Swiss Re ha invitato le compagnie a fare di più per rispondere ai bisogni primari della popolazione anziana, attraverso strumenti innovativi, utili e convenienti. “I molti consumatori over 65 devono essere al centro di un messaggio positivo da parte delle assicurazioni, che finora non è arrivato”, ha detto Daniela D’Andrea, ceo di Swiss Re Italia, che ha ricordato che bisogna non solo dare sostegno finanziario, ma bisogna fornire anche dei servizi. “L’aumento della longevità ci impone di intervenire ora, soprattutto perché l’Italia è il secondo Paese più anziano al mondo e uno dei meno attrezzati per far fronte a questa sfida” ha concluso D’Andrea.
L’evento ha visto la partecipazione di Francesca Arosio della Federazione Alzheimer Italia, Domenico Savarese, head of ageing di Swiss Re Zurich, Nicoletta Berardi dell’università di Firenze, Luca Boccoliero dell’università Bocconi, Claudia Cordioli, head Western&Southern Europe Swiss Re Zurich, i giornalisti Enrico Cisnetto e Rosanna Lambertucci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

👥

I più visti