Insurance Trade

Fondazione Ania premia i vincitori dell'H-ack insurtech

Un salvadanaio polizze e un’app che favorisce l’interazione tra cliente e compagnia

09/04/2018
Cento ragazzi per due progetti vincitori. Si è concluso sabato 7 aprile a Treviso  l’hackathon lanciato dalla Fondazione Ania. Una competizione durata 24 ore consecutive in cui ingegneri, programmatori, sviluppatori e designer si sono sfidati presentando innovative app, piattaforme multimediali e realtà  digitali per individuare nuove soluzioni per le compagnie e per i clienti. Si tratta di strumenti tecnologici che puntano a diventare dei veri e propri life style coach, suggerendo comportamenti e stili di vita più sani e consapevoli.
Durante l’hackathon sono stati presentati 15 progetti, che sono stati valutati da una giuria, composta dai rappresentanti di importanti compagnie assicurative e aziende del settore tecnologico. Due i vincitori. Nel campo della customer experience ha vinto il progetto Yia – Your data your choice, realizzato da Davide Bordin, Enrico Carraro, Alberto Celato, Stefano D’Ellena e Samuele De Simone. Yia è una app che favorisce l’interazione tra cliente e compagnia. A vincere la sfida sui prodotti assicurativi 2.0 è stato il progetto Paolo realizzato da Ivan Vidale, Francesca Lonedo, Nei Sinanaj, Andrea Ballan, Marco Zoppello, Tommaso Spessato. Paolo è un salvadanaio polizze da riempire con arrotondamenti dai movimenti bancari. Alle squadre vincitrici è andato  un premio di 2.000 euro, con l’opportunità di sviluppare concretamente il proprio progetto.  Inoltre, l’hackathon è stato l’occasione per uno speciale Hiring day, che ha consentito ai giovani partecipanti di incontrare informalmente i rappresentanti delle compagnie e delle aziende presenti all’evento

© RIPRODUZIONE RISERVATA

👥

Articoli correlati

I più visti