Insurance Trade

Itas incontra gli agenti

Le peculiarità del modello mutualistico al centro dell’evento che ha visto la partecipazione di oltre 450 persone

01/04/2019
Si è svolta a Verona la convention annuale di Itas. Oltre 450 persone hanno partecipato all’evento che ha visto compagnia e intermediari a confronto per ribadire la filosofia della mutua trentina e presentare le linee guida di sviluppo per il prossimo futuro: evoluzione del business danni e integrazione del portafoglio con un’offerta vita rinnovata in grado di venire incontro alle esigenze della clientela.
Molto attesa la tavola rotonda a cui hanno partecipato il presidente Fabrizio Lorenz, l’amministratore delegato Raffaele Agrusti, il sociologo Giorgio Del Mare e Dario Focarelli, direttore generale dell’Ania. Al centro del dibattito si è subito imposto il modello della mutua, con i partecipanti che hanno più volte sottolineato come le peculiarità del business model, non basato sull’etica del profitto, possa fornire risposte più concrete alla clientela. Sul tema sono stati annunciati alcuni progetti volti a dare concretezza ai benefici di mutualità che Itas attribuirà, da statuto, ai suoi soci assicurati.
La convention, condotta dal direttore commerciale Alberto Rossi, si inserisce in una più lunga scia di momenti di incontro sul territorio dedicati a più di mille subagenti e collaboratori di agenzia per coinvolgere la totalità della rete nel piano industriale della compagnia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti